Bimbo schiacciato da carro al carnevale di Sciacca, in tre rinviati a giudizio per omicidio colposo

In tre rinviati a giudizio a Sciacca, nell’agrigentino, per la morte di un bambino di 4 anni rimasto schiacciato nel febbraio del 2020 durante le sfilate dei carri allegorici. Saranno processati per omicidio colposo Francesco Sclafani, il padre del bimbo; Giuseppe Corona, presidente della societa’ che organizzava la manifestazione; Giuseppe Sclafani, presidente dell’associazione culturale che ha allestito il carro allegorico dal quale e’ caduto il piccolo Salvatore Sclafani. L’udienza e’ stata fissata per il 12 ottobre. Per la pubblica accusa, Giuseppe Sclafani non avrebbe adottato le precauzioni necessarie per evitare che accadesse il tragico incidente; Giuseppe Corona perche’ la sua societa’ doveva garantire il servizio di sicurezza durante la sfilata dei carri allegorici; Francesco Sclafani per imprudenza in quanto avrebbe collocato il figlio sul ripiano della struttura in cartapesta dal quale poi e’ caduto. Il padre del bambino, cosi’ come la moglie e un altro figlio minore, si sono costituiti tutti parte civile. (ITALPRESS)