Santa Elisabetta, consigliere Catalano contesta adesione del comune a società consortile idrica

Riceviamo e pubblichiamo nota del capogruppo consiliare dell’opposizione di Santa Elisabetta Gaetano Catalano:  “È la quinta volta che con stasera alle 18:30 (ormai ne siamo certi che non verranno…), la maggioranza non si presenterà e ne abbiamo capito perché… Giorno 09/07/2021 (perché lui non lo ha mai portato a conoscenza dei cittadini) il nostro bene amato Sindaco, andrà a firmare per conto  del comune e contro la volontà dei cittadini Sabettesi, la costituzione della società consortile la cui denominazione sarà AICA, che gestirà i nostri servizi idrici per almeno 30 anni e permetterà l’esproprio della nostra rete idrica senza uscire neanche un soldo.

Noi della minoranza consiliare,  abbiamo presentato un atto d’indirizzo che, se approvato,  impegnava il sindaco a opporsi all’obbligo di adesione e conseguentemente alla firma per conto del nostro comune della costituzione della società consortile, non venendo in consiglio, la maggioranza consiliare complice, non permettendo l’approvazione della delibera, darà possibilità al nostro bene amato sindaco di firmare  l’atto costitutivo senza alcuna forzatura o obblighi, come dire che nessuno è stato contrario alla sua personale decisione”.