Presentato ”Sicilymovie”, festival del cinema dal 22 al 25 luglio alla Valle dei Templi

Quattro serate traboccanti di cinema, oltre cinquanta cortometraggi da proiettare, tredici Paesi in gara dai quattro angoli del mondo. Dal 22 al 25 luglio, nel cuore del Parco archeologico della Valle dei Templi, proprio sotto il tempio di Giunone, ritorna il Sicilymovie – Festival del cinema di Agrigento, giunto alla sua sesta edizione. Stamattina (15 luglio), il programma dettagliato della rassegna cinematografica è stata presentato alla stampa a Casa Sanfilippo, presenti il sindaco di Agrigento, Franco Miccichè, il direttore del Parco Valle dei Templi, Roberto Sciarratta  e lideatore e direttore artistico di Sicilymovie, Marco Gallo.

Il Festival internazionale, dedicato a cortometraggi, documentari e videoclip è un evento patrocinato dal Parco Valle dei Templi e si inserisce nella rassegna di appuntamenti culturali e artistici Unestate mitica” che da giugno a settembre si svolge nel sito archeologico. Sul grande schermo sotto il tempio di Giunone, saranno proiettate le opere che hanno superato la selezione su oltre 750 giunte da 50 Paesi da tutto il mondo. Si contenderanno la Demetra d’oro, la statuetta creata dallo scultore romano Otello Scatolini, che verrà assegnata ai vincitori delle sei diverse sezioni: Miglior Corto, Corto di animazione, documentario, IFAD/COPEAM Award, videoclip a tema libero, ed Around Sicily, categoria con lobiettivo di premiare spot e videoclip che valorizzino il territorio siciliano. Ospiti deccezione saranno lo scrittore, giornalista e regista, ed ex sindaco di Roma, Walter Veltroni (atteso per venerdì 23 luglio), e il regista e attore Edoardo Leo, padrino della serata conclusiva del Festival.

Sponsor ufficiale del Festival è IFAD, Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo delle Nazioni Unite che, in collaborazione con COPEAM, Associazione che riunisce le radiotelevisioni pubbliche del bacino del Mediterraneo, proporrà nel corso delle diverse serate, una selezione di filmati che raccontano i Paesi in via di sviluppo, attraverso storie emblematiche di cambiamento, e documentari che narrano la corsa verso il futuro.

Spazio anche alla musica: sarà bello ascoltare, sullo sfondo del Tempio di Giunone, la pianista coreana Sun Hee You e la cantautrice siciliana Alessandra Salerno che si accompagna con la sua arpa elettrica. Un video saluto arriverà dal regista Alessandro Haber e dallo chef Carlo Cracco. Presenti al Festival anche alcuni registi ed attori dei film finalisti, tra cui lo spagnolo David Rodriguez Munoz e Giorgio Borghetti, doppiatore di attori come Bradley Cooper, Patrick Dempsey, Ewan McGregor e Ryan Reynolds; e l’attrice inglese Zay Yafai, originaria dello Yemen, protagonista di uno dei corti in gara. Presenta la serata la giornalista Simona Pulvirenti. 

“Un’iniziativa che per il secondo anno abbiamo patrocinato e in parte sostenuto – afferma Roberto Sciarratta, direttore del Parco archeologico –, nella quale crediamo molto e che rappresenta uno degli eventi di punta della nostra programmazione estiva. Ciò testimonia che al di là del paesaggio e dell’arte, il Parco Valle dei Templi investe anche nella cultura cinematografica, nei giovani talenti, nelle energie che si spendono per la cultura. La cultura è l’alimento che ogni istituzione soprattutto dei beni culturali deve sostenere”.  

Una grande kermesse, sostenuta dall’Assessorato al Turismo, sport e spettacolo della Regione siciliana. Presente infatti alla conferenza stampa Lillo Pisano, capo di Gabinetto Vicario dell’Assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo, che dichiara:“La Regione è vicina al Parco e alla città di Agrigento, siamo in prima linea nel sostenere progetti come il Sicilymovie Festival che valorizzano la cultura in generale e le risorse umane della nostra terra”.

Anche il sindaco della città spende della parole di soddisfazione. “Siamo molto fiduciosi per questa stagione estiva – afferma il primo cittadino Franco Miccichè-; iniziano i primi segni della ripresa e questo Festival per noi è un tassello importante della rinascita e della riapertura dopo gli scorsi mesi difficilissimi. Siamo inoltre lieti che la città ospiti illustri esponenti della cultura in una manifestazione cinematografica di grande pregio per la comunità e per i turisti presenti nella nostra Agrigento”. 

Da quest’anno – spiega il regista Marco Gallo il simbolo del Sicilymovie sarà la Demetra D’oro, premio creato dallo scultore romano Otello Scatolini. Demetra, sorella di Zeus e madre di Persefone, è la dea greca dell’agricoltura e della fertilità, in piena sintonia con le tematiche trattate dall’IFAD; nella scultura, poggia i piedi su un capitello dorico che richiama la Valle dei Templi di Agrigento”.

Per partecipare all’evento basterà acquistare il ticket online o al botteghino della Valle – entrata da Giunone – al costo di 5 euro. Inoltre è possibile acquistare il ticket anche al Box Office di Agrigento in via Imera 27. Se si vuole assistere a tutte e quattro le serate è disponibile un abbonamento al costo di 15 euro.