Carceri in Sicilia, sindacati: in arrivo 200 agenti polizia penitenziaria

“L’aumento di 200 poliziotti penitenziari in Sicilia, e’ il primo passo verso con la totale copertura delle vacanze organiche della polizia penitenziaria in Sicilia che dovra’ proseguire con le prossime assunzioni”. Lo affermano i segretari generali dei sindacati di polizia penitenziaria Sappe (Calogero Navarra) Uilpa polizia Penitenziaria (Gioacchino Veneziano) Fns Cisl (Domenico Ballotta) Fp Cgil (Massimo Raso) dopo la comunicazione del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria dell’aumento dell’organico della Polizia Penitenziaria di 200 unita’ in Sicilia. “Ha pagato la nostra perseveranza – commentano i leader dei maggiori sindacati della polizia penitenziaria in Sicilia – quando abbiamo voluto dare un forte segnale di malessere con le manifestazioni indette da Sappe, UilPA PP, Fns Cisl, e Fp Cgil in tutte le Prefetture della Sicilia il 23 giugno”. “Con le nostre argomentazioni – aggiungono – abbiamo certificato la reale carenza di Poliziotti nelle strutture carcerarie della regione, che dovra’ continuare ad essere al centro delle attenzioni nei futuri ed imminenti arruolamenti” “Il Capo del Dap Dino Petralia – concludono Navarra, Veneziano, Ballotta, e Raso – , ha mantenuto l’impegno preso con le sigle sindacali il 18 giugno ad Agrigento, fermo restando che ora bisogna inquadrare il Provveditore Regionale e i direttori a rispettare le norme contrattuali, pena l’inizio di azioni di protesta anche su questo versante”. (ANSA).