Cattolica Eraclea, Piro replica al sindaco sulla Tari: “Ennesimo gioco di prestigio con le tasche dei contribuenti”

“Ennesimo gioco di prestigio con le tasche dei contribuenti: un 6% irrisorio e demagogico che inciderà in modo pressoché irrilevante sull’esoso totale della TARI dei cattolicesi. Ancora una volta questa amministrazione si dimostra molto indaffarata a pubblicizzare e poco attenta a centrare l’obiettivo.
Certamente si dirà “meglio poco che niente”, ma la rassegnazione non ci é mai appartenuta e continuiamo a dimostrare che i problemi della nostra cittadina sono sempre una nostra priorità; questa opposizione non inizierà certo ora a prestare il fianco alle inerzie che prefigurano già la prossima campagna elettorale”. Lo scrive in una nota il capogruppo dell’opposizione consiliare di Cattolica Eraclea replicando alle dichiarazioni del sindaco Santino Borsellino sull’ultima seduta del consiglio comunale. “Precisiamo comunque che, in prima convocazione, a determinare la mancanza del numero legale è stata soprattutto l’assenza di ben tre consiglieri comunali della maggioranza che sostiene il sindaco e che probabilmente inizia a sgretolarsi. Per questo – conclude Piro – riteniamo fuori luogo e scorretto il tentativo del sindaco di addossare inesistenti responsabilità all’opposizione la quale, ad onor del vero, in occasioni ben più importanti ha garantito il numero legale consentendo il regolare svolgimento delle sedute consiliari”.