Lampedusa, nuova nidificazione di tartaruga marina alla spiaggia dei Conigli

Continuano le novità positive sulla Spiaggia dei Conigli a Lampedusa, all’interno della Riserva Naturale regionale gestita da Legambiente Sicilia, dove stamattina è stata accertata una seconda deposizione da parte della tartaruga marina. Si tratta del sesto nido sinora deposto a Lampedusa, il cui monitoraggio è curato dal personale della Riserva Naturale regionale nell’ambito del programma triennale 2021-2023 autorizzato dal Ministero della Transizione Ecologica.

“Inoltre è stato avviato un ulteriore programma di monitoraggio, con l’INGV-Roma 2, dei parametri ambientali del sito della spiaggia dei Conigli compresa la dinamica del litorale sabbioso – dichiara Angelo Dimarca di Legambiente, Direttore della Riserva Naturale – E  continuiamo a registrare i positivi risultati in termini ambientali e di godibilità dei luoghi grazie alla limitazione degli accessi alla riserva e sulla spiaggia avviato lo scorso 15 luglio e concordata con l’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente per definire una fruizione compatibile, responsabile e gratificante, evitando assembramenti in spiaggia ed impatti sull’ambiente naturale protetto”.

Legambiente intende ringraziare in modo particolare le migliaia di turisti, veri amanti della natura e della spiaggia dei Conigli, che in queste settimane, in modo collaborativo e senza strumentali proteste, pur dinnanzi agli inevitabili disagi iniziali, hanno consentito di fatto l’attuazione di tutto ciò e il rispetto di regole di fruizione indispensabili per promuovere un turismo di qualità e realmente attento alla conservazione dei beni naturali.