Incendi, bilancio Cc forestali: 4 arresti e 128 persone denunciate

Quattro persone arrestate, 128 denunciate all’autorita’ giudiziaria e illeciti amministrativi contestati per circa 530.000 euro. E’ il bilancio dell’attivita’ svolta tra giugno ed agosto dal Comando Carabinieri Tutela Forestale e da tutte le strutture territoriali contro gli incendi. Nei confronti dei quattro finiti in manette l’accusa e’ di incendio boschivo. Statisticamente gli incendi – spiegano i carabinieri – sono “quasi sempre l’effetto di un’azione umana (disattenzione, negligenza, comportamenti criminali di origine dolosa) e solo raramente si sviluppano in seguito a cause naturali (solo l’1-2% per fulmini, ecc.)”. Il fenomeno quest’anno si e’ manifestato “con maggiore intensita’ nelle regioni del sud Italia (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna) a causa di una serie di concomitanti fattori tra cui l’andamento climatico, che soprattutto in queste zone, e’ stato caratterizzato dal perdurare di periodi di siccita’ con ripetute ondate di caldo e presenza di forti venti di scirocco e temperature che hanno toccato e superato spesso picchi di 40 gradi, provocando un notevole abbassamento del grado di umidita’ della vegetazione e del terreno e predisponendo, in tal modo, i nostri boschi ad una maggiore vulnerabilita’ nei confronti del fuoco”. (ANSA)