“Mondial des Vins Extremes”, premi speciali e medaglie d’oro per Tenute Lombardo di Caltanissetta

Speciale Cervim 2021 ed Eccellenza Cervim 2021 sono i Premi Speciali ricevuti dall’azienda Tenute Lombardo di Caltanissetta nell’edizione 2021 al Concorso Mondial des Vins Extrêmes, le medaglie conquistate sono la Gran medaglia d’oro con Eimì annata 2016 e la Medaglia d’oro con lo spumante SuaAltezza 650 – annata 2020.

Il concorso “Mondial des Vins Extremes” è dedicato ai vini prodotti da vigneti coltivati oltre i 500 mt s.l.m., a picco sul mare, su rilievi scoscesi e zone impervie, capaci di raccontare storie di vita, di coraggio e di territori letteralmente salvati dall’abbandono proprio dalla viticoltura. L’azienda Tenute Lombardo, sita nei territori di Caltanissetta e San Cataldo, coltiva vigneti rigorosamente di varietà autoctone siciliane tra i 550 e i 650 m. s.l.m. Frutto del lavoro di oltre mezzo secolo e della passione per la terra, oggi i tre fratelli Salvatore, Gianfranco e Roberto insieme all’enologo Tonino Guzzo cercano di ottenere vini di alta personalità che contribuiscano alla valorizzazione territoriale del centro Sicilia: la distanza dal mare, le alte temperature e le scarse piogge rendono faticosa la coltivazione dei vitigni. Il Nero d’Avola, il Catarratto, il Grillo ed il Moscato bianco, crescono in terreni sciolti molto ricchi di pietra calcarea e in severe condizioni climatiche caratterizzate da importanti sbalzi termici giorno/notte. Elementi questi fondamentali che ritroviamo nei vini particolarmente freschi, fruttati, intensi e persistenti. Il premio Speciale Cervim 2021 è assegnata all’Azienda di ogni Paese che ottiene il miglior risultato, calcolato dalla somma dei punteggi più elevati riferiti a tre vini presentati in 3 categorie differenti

Il Premio Eccellenza Cervim 2021, riconoscimento al miglior vino di ogni nazione partecipante, per l’Italia è stato assegnato all’ Eimì 2016 Sicilia Doc Nero d’Avola; Eimi dal Greco “Io sono” è la naturale espressione delle migliori uve di Nero d’Avola (il vitigno “barone, principe, re, imperatore della viticoltura siciliana” come lo ha descritto il famoso Giacomo Tachis), di una accurata vinificazione in rosso ed affinamento in barrique, dal colore intenso violaceo, profumo di erbe aromatiche -pepe nero- cioccolato e gusto vellutato, pieno e persistente, esprime pienamente le peculiarità del Nero d’Avola. La premiazione e la degustazione di tutti i vini partecipanti si svolgerà a Milano il 10 ottobre alle ore 14.30.