Torna il Festival della Legalità ”Collegamenti” a Canicattì dal 21 al 25 settembre

Incontri con giornalisti e magistrati, talk, teatro, musica, danza e workshop. Per il secondo anno consecutivo, l’idea di legalità – a Canicattì – si tradurrà in memoria, coscienza ed azione. E lo farà attraverso le diverse forme dell’arte. Torna, a partire da martedì 21 settembre, con la direzione artistica di Simone Luglio, il “Festival della Legalità – Collegamenti”. Le cinque indimenticabili giornate si terranno nel giardino e nel cortile di uno dei luoghi più suggestivi di Canicattì: il Centro culturale San Domenico in piazza Dante.

Si comincia il 21, la stessa data in cui il giudice Rosario Livatino (era il 1990) venne ucciso lungo la statale 640 dalla Stiddra. Anche quel giorno, Canicattì sarà tappa della peregrinatio reliquiae del magistrato: ospiterà cioè la camicia insanguinata di Livatino. Il festival, non a caso, si concluderà nell’altra data drammatica: il 25 settembre, ossia il giorno (era il 1988) in cui, lungo la statale 640, venne ucciso da Cosa Nostra, assieme al figlio Stefano, il giudice Antonino Saetta. Livatino e Saetta non si incontrarono mai, nonostante avessero scelto la stessa strada di impegno e lotta alla mafia. Il Comune di Canicattì ha però creato, per ricordare e commemorare, ma anche e soprattutto affinché venga presa coscienza di quello che non dovrà più accadere, dei “Collegamenti”.

Ecco alcune anticipazioni. Fra i workshop, vi saranno anche quelli di teatro diretti da Chiara Callegari e quello di scrittura creativa diretto da Claudio Fava. Alcune delle voci che animeranno le serate saranno quelle dell’energica catanese Rita Botto, del cantautore palermitano Alessio Bondì e di Cettina Donato e Ninni Bruschetta con “I siciliani”. La prosa sarà invece quella de “L’ultima estate” con Simone Luglio e Giovanni Santangelo e “Simu e pùarcu” di e con Angelo Colosimo. Per Circo contemporaneo andrà in scena con “Di pezza” la compagnia RedOneDuo, mentre per il teatro verrà dato vita a “La strada”: percorso di immersione sonora nella storia e nei luoghi di Canicattì.

Il Festival della Legalità – COLLEGAMENTI”, con il corposo programma, verrà presentato nel dettaglio lunedì 20 settembre, alle ore 10, nella sala Giunta del Municipio di Canicattì. L’accesso al festival sarà garantito solo in presenza di certificazione verde Covid-19 (Green pass). Verranno rispettate tutte le normative anti-contagio attuali. Il numero dei posti sarà limitato e sarà possibile prenotare il proprio ingresso al seguente link: bit.ly/collegamenti2021