Presentato il Festival della legalità ”Collegamenti”, a Canicattì dal 21 al 25 settembre

Cupido è tornato scagliare, attraverso una doppia bilancia, le sue frecce di energia, creatività e legalità su Canicattì, su tutto il resto della provincia e dell’isola. Frecce che creano “collegamenti” fra le persone e le comunità senza distinzione. E’ stata presentata oggi la seconda edizione del Festival della Legalità – COLLEGAMENTI. Cinque giornate, con un ricco calendario di workshop, eventi ed appuntamenti, che “saranno capaci di trasmettere positività, energia ed armonia” – per come ha evidenziato Andrea Di Pasquali che ha curato proprio il progetto grafico di COLLEGAMENTI – .

“E’ un’edizione molto più ricca rispetto a quella dell’ anno scorso, le giornate saranno pienissime dalle ore 14 fino a mezzanotte – ha spiegato Simone Luglio, direttore artistico del Festival della Legalità-COLLEGAMENTI – . Si spazierà fra incontri, discussioni, poesia, musica, prosa con lo spettacolo ‘L’ultima estate’ su Falcone e Borsellino, ‘Sìmu e puarcu’ che aprirà il festival, ‘La strada’ che è un percorso di immersione sonora che ci permetterà di visitare anche la casa di Livatino e saremo immersi nei suoni di quella casa come se rivivesse. La linea è sempre la stessa: parlare di legalità in un altro modo, ossia abituando le persone, dai bambini con i workshop agli adulti, – ha concluso Simone Luglio – a parlare e ad ascoltare quello che abbiamo intorno, vedendo e riconoscendo la bellezza”.

“Il Festival della Legalità – COLLEGAMENTI è stato voluto dall’amministrazione comunale di Canicattì e quest’anno avremo un programma sempre più ricco ed articolato, con il coinvolgimento diretto di tanti giovani” – ha spiegato, durante la conferenza stampa di presentazione, l’assessore comunale Angelo Cuva – .

Tutto è pronto, dunque, al centro culturale San Domenico di piazza Dante a Canicattì dove ogni giorno – da domani a sabato 25 – vi saranno workshop per bambini, adolescenti ed adulti. Vi saranno spettacoli di prosa con artisti nazionali ed internazionali, vi saranno incontri musicali che serviranno a scavare nel folk siciliano e nell’attorialità musicale con Cettina Donato e Ninni Bruschetta.

Ai seguenti link trovate materiale video grezzo: immagini della passata edizione, videointerviste realizzate stamattina durante la presentazione del festival e frame sulla conferenza stampa. 

 

https://we.tl/t-T82FsT0kbj

 

https://we.tl/t-GJRwuy6RJ6

 

 

Il programma

Martedì 21

Ore 19. INCONTROCome vediamo e come lo scriviamo” con Simone Olivelli (MeridioNews) , Manuela Modica  (Il Fatto Quotidiano), Eugenia Nicolosi (La Repubblica) e Gioacchino Schicchi (Agrigentonotizie.it).

Ore 20,30. TEATRO Simu e Pùarcu di e con Angelo Colosimo. Regia di Roberto Turchetta. CONSIGLIATO AD UN PUBBLICO ADULTO.

Ore 22. MUSICA Peppe Lana in concerto, proiezione del video “Libertà” e incontro con il regista Gianni Cannizzo.

Mercoledì 22

Ore 19. INCONTRO “Fa bene Sicilia” con Marilisa Della Monica (L’Amico del Popolo – Avvenire) e Daniela Avanzato.

Ore 20,30. TEATRO Circo Contemporaneo “Di Pezza”. Compagnia Red One Duo.

Ore 22. MUSICA Alessio Bondì in concerto.

Giovedì 23

Ore 18. INCONTRO “Mi hanno ucciso da vivo” con Ignazio Cutrò (imprenditore-testimone di giustizia) e Nicla La Torre.

Ore19,30/23,30. PERCORSO DI IMMERSIONE SONORA “La Strada” ideazione e coordinamento Simone Luglio.

Venerdì 24

Ore 19. INCONTRO  “L’attività dell’antimafia regionale” con Claudio Fava”

LETTURA DRAMMATIZZATA “La grande menzogna. Il depistaggio di via D’Amelio” – Drammaturgia sugli atti della commissione antimafia dell’ Ars.

Ore 20,45. TEATRO “L’ultima estate” di Claudio Fava, regia di Chiara Callegari, con Simone Luglio e Giovanni Santangelo.

Ore 22. MUSICA “I siciliani” di Cettina Donato e Ninni Bruschetta.

Sabato 25

Ore 19. INCONTRO “Che fine ha fatto la magistratura” con il pubblico ministero Gaetano Paci e i giornalisti Alan Scifo (La Repubblica, L’espresso) e Salvo Palazzolo (La Repubblica).

Ore 20,30. TEATRO Dance me to the of the world vol. II con performance dei partecipanti al workshop diretto da Lucia Cammalleri.

Ore 22. MUSICA Rita Botto in concerto, accompagnata da Alexandra Dimitrova, Carlo Cattaneo, Giuseppe Finocchiaro.

 

Workshop

21 settembre – ore 18/19,30. Teatro fisico “Agire in scena” diretto di RedOneDuo (15-99 anni).

21-22-23 settembre – ore 15/16,30. Teatro “Spazio corpo voce” diretto da Chiara Callegari (6-10 anni).

21-22-23 settembre – ore 16,45/18,15. Teatro “Spazio corpo voce” diretto da Chiara Callegari (11-14 anni).

20-21-22-23-24 settembre – ore 16/18. “Dance me to the of the world vol. II” diretto da Lucia Cammalleri (15-99 anni)

24 settembre – 16,30/18.  “Scrittura creativa” diretto da Claudio Fava.

 

L’accesso al festival sarà garantito solo in presenza di certificazione verde Covid-19 (Green pass). Verranno rispettate tutte le normative anti-contagio attuali. Il numero dei posti sarà limitato e sarà possibile prenotare il proprio ingresso al seguente link:

 

bit.ly/collegamenti2021

 

 

Il dettaglio sui workshop

 

Agire in Scena – Teatro fisico

Con questo laboratorio si vuole provare a rispondere alla domanda: cosa rende interessante colui che agisce in scena e quali sono i possibili principi che regolano tutto ciò diretto da RedOneDuo

La Compagnia ROD – Red One Duo nasce nella primavera del 2017 come progetto artistico di Nuovo Circo, dall’incontro fra Chiara Serges & Gabriele Gonzo. Entrambi provengono da percorsi di studio professionali nell’ambito delle discipline aeree, del circo e del teatro.

 

Spazio Corpo Voce

Un percorso di pedagogia teatrale, durante il quale bambini e ragazzi saranno guidati alla scoperta delle proprie abilità creative, espressive e relazionali. Il percorso sarà diretto da Chiara Callegari, specializzata in un uso del teatro come strumento educativo e pedagogico. Accanto alla sua passione per la pedagogia teatrale, lavora come regista professionista.

 

Dance me to the end of the world – vol II

Il workshop è rivolto a persone dai 15 anni in su senza distinzione di genere, provenienza ed esperienze e prevede un percorso di pratica del movimento, dell’improvvisazione fisica e del lavoro di ensemble. È previsto un esito di fine lavoro aperto al pubblico. Sarà diretto da Lucia Cammalleri.

 

Scrittura Creativa e Drammaturgica

condotto da Claudio Fava

“𝙇𝙖 𝙨𝙘𝙧𝙞𝙩𝙩𝙪𝙧𝙖 𝙘𝙤𝙢𝙚 𝙨𝙘𝙚𝙡𝙩𝙖”

Il linguaggio: la costruzione di un proprio “stile”; la lingua della vita e quella della finzione; le ellissi, i tagli interni, le pause.

I dettagli: la scelta delle parole; la scrittura come disobbedienza; l’esercizio dello sguardo.

Il ritmo: la costruzione del periodo; la “sonorità” del linguaggio; la punteggiatura pausativa.

“𝙇𝙖 𝙨𝙘𝙧𝙞𝙩𝙩𝙪𝙧𝙖 𝙘𝙤𝙢𝙚 𝙞𝙣𝙫𝙚𝙣𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚”

La trama: la struttura del racconto; la parzialità delle “scalette”; la scelta del punto di vista; il racconto dell’altro da sé; narrazione oggettiva e soggettiva; la narrazione multistrand.

Il viaggio: l’incipit; i turning points; l’epilogo.

I personaggi: la descrizione; la costruzione; il mutamento; le relazioni.

I dialoghi: muovere l’azione; la scelta e l’efficacia del linguaggio; il dialogo come conflitto.

“𝙇𝙖 𝙨𝙘𝙧𝙞𝙩𝙩𝙪𝙧𝙖 𝙘𝙤𝙢𝙚 𝙜𝙚𝙨𝙩𝙤”

La drammaturgia teatrale: le forme del linguaggio; il dialogo dentro la scena;

Il rapporto fra scrittura e interpretazione: l’uso della pausa; il rapporto con il pubblico, scrittura, lettura, regia.