”Collegamenti”, sold out per la prima giornata: spazio all’arte e ad un’avventura tragicomica

“Siamo contentissimi, veramente contentissimi, per la riuscita della prima giornata del Festival COLLEGAMENTI 2021, non ci aspettavamo così tanta gente già il primo giorno. Tutti e tre gli eventi hanno fatto sold out. I cittadini, emozionati, hanno compreso lo spirito del Festival e hanno già prenotato gli eventi degli altri giorni. La città è presente!”. Lo ha detto, a margine della prima serata del Festival della Legalità – Collegamenti, il direttore artistico Simone Luglio.“Il pubblico è eterogeneo: dai bambini che stanno frequentando i workshop alle persone che, per la prima volta, vengono a vedere COLLEGAMENTI, ai giovani che hanno seguito il momento musicale con Peppe Lana. Emozionantissimo è stato lo spettacolo di Angelo Colosimo, pur essendo crudo e brutale per la vicenda che racconta – ha spiegato il direttore artistico – . La gente ha battuto le mani e ci ha ringraziati personalmente. Restavano nel cortile per ringraziarci e questo è il più bel regalo che posso ricevere. Dal canto mio, ringrazio tutti per aver avuto la pazienza di prenotarsi. Ringraziamo il sindaco Ettore Di Ventura e l’assessore Angelo Cuva per aver creduto, anche quest’anno, alla nuova edizione del Festival”.

Dopo il sold out e il grande consenso della prima serata, il Festival della Legalità – COLLEGAMENTI ha proposto ieri “Circo contemporaneo Di Pezza”, uno spettacolo che intreccia varie tecniche circensi: il tessuto aereo, il trapezio in coppia, le prese acrobatiche, la manipolazione/micro-magia e il clown contemporaneo. Ad andare in scena – nel cortile del centro culturale San Domenico, in piazza Dante a Canicattì, –  la compagna Red One Duo che ha vinto il premio Emilio Vassalli 2021. La storia è quella di due vecchi giocattoli: una bambola ed un soldatino, malamente accomodati su due sedie e abbandonati nella solitudine di una casa disabitata. Ai rintocchi della mezzanotte i due giocattoli prendono vita e per i due protagonisti inizia un’avventura tragicomica, nel tentativo di creare insieme una dimensione quotidiana come solo due giocattoli potrebbero intenderla. Lo spettacolo è stato preceduto dall’incontro “Fa bene Sicilia”  con Daniela Avanzato e la giornalista Marilisa Della Monica (L’Amico del popolo, Avvenire). Avanzato ha presentato il progetto “Fa bene”: promuovere un’economia del cibo buona e giusta, basata sul lavoro giusto e dignitoso. Il primo obiettivo di impatto sociale è di creare dei posti di lavoro attraverso percorsi di inserimento lavorativo. Gli utili che derivano dagli acquisti delle famiglie verranno impiegati per realizzare percorsi di inserimento lavorativo per persone in condizioni di fragilità. Con Marilisa Della Monica verrà approfondito il tema del caporalato nella filiera agroalimentare come fenomeno sociale e culturale. Poi è stato dato spazio alla musica con il cantautore palermitano – vincitore del premio De Andrè 2013 e della targa Siae al premio Parodi 2014 – Alessio Bondì.