Giornate europee del patrimonio: visite guidate e laboratori per bambini alla Valle dei Templi e al Museo Griffo 

Alla Valle dei Templi verrà proposta una visita didattica gratuita per adulti e giovanissimi, per conoscere una parte meno conosciuta del patrimonio storico-archeologico di Agrigento. Ecco quindi un focus sulla cinta muraria dell’antica Akragas che in questo caso acquista un significato nuovo: da simbolo di demarcazione della polis greca, divenne elemento identitario di inclusione per chi partecipò alla spedizione di colonizzazione e assistette alla posa delle prime pietre della stessa struttura difensiva: erano uomini e donne di diversa provenienza inclusi all’interno di un abbraccio di pietra, che partivano da terre lontane e giungevano in un unico luogo in cui avviare una nuova vita senza differenze ambientali e sociali. Durante il percorso di visita – sabato 25 settembre dalle 17 -, gli archeologi di CoopCulture spiegheranno l’importanza dei santuari nel mondo greco antico e i loro aspetti inclusivi.

Info e prenotazioni: biglietterie della Valle dei Templi oppure  https://ecm.coopculture.it/index.php?option=com_snapp&view=event&id=AF99769B-9ED0-DEFB-66B8-016BE02F4921&catalogid=20B2B762-99ED-2B9C-291E-0179F1058521&lang=it

Un’altra visita che sarà proposta riguarda il Museo archeologico Pietro Griffo, domenica alle 16: gli adulti potranno accedere gratuitamente all’interno dell’ekklesiasterion di Akràgas che è considerato come la struttura meglio conservata tra quelle della sua tipologia. La visita permetterà di ripercorrere anche le fasi storiche e gli avvenimenti nel corso dei secoli nell’area, riflesso di vicende storiche che hanno determinato cambiamenti radicali per l’insediamento antico. L’area di solito non è aperta al pubblico ed è accessibile solamente dall’alto di una passerella. Info e prenotazioni: biglietteria del Museo Griffo

https://ecm.coopculture.it/index.php?option=com_snapp&view=event&id=EB93A3F6-8CB2-B3CF-0B9D-015EAE3F8DE9&catalogid=DAEFBE92-BB9E-17B2-4E60-017C076BB36D&lang=it

Contemporaneamente, i bambini tra 6 e 12 anni potranno partecipare al laboratorio didattico gratuito “Il mio vaso antico” durante il quale verranno svelati i segreti dei vasai. Info e prenotazioni alla biglietteria del Museo Griffo

https://ecm.coopculture.it/index.php?option=com_snapp&view=event&id=17539453-0701-F3A0-6887-0161E1B1E7E3&catalogid=47DF05E4-218C-7736-4535-017C07795407&lang=it

 

Al parco archeologico di Selinunte si entrerà in notturna sia sabato che domenica, dalle 19.30 a mezzanotte, il biglietto costerà solo 1 euro: si potrà visitare l’antiquarium del Baglio Florio, luogo di incomparabile bellezza che dà un’idea di quanto sia straordinaria l’intera area archeologica. Dalle 20,30 a mezzanotte, invece, porte aperte al Museo del Satiro di Mazara del Vallo. Sarà possibile ammirare nella sua sconfinata bellezza, la scultura in bronzo del Satiro danzante e le altre preziose opere esposte.

 

Per Segesta domani (sabato 25 settembre) è stato organizzato un tour che comprende i tesori culturali e naturalistici dell’intera Valle del Belice, in collaborazione con la Rete museale e naturale Belicina In viaggio tra i filari, per un’esperienza immersiva che toccherà anche numerosi comuni delle province di Trapani, Agrigento e Palermo. Il via all’avventura verrà dato proprio a Segesta, da dove partirà il furgone d’epoca Volkswagen arancione protagonista di In viaggio tra i filari (il progetto social realizzato dal palermitano Gianfranco Cammarata), che percorre le strade dell’isola alla scoperta del buon vino e del territorio siciliano. I follower potranno seguirlo su Instagram e Facebook. Alle 9,30, all’avvio del tour, un talk su “Il patrimonio culturale e naturalistico della Rete”, in linea con il tema generale delle GEP, “Patrimonio culturale: tutti inclusi”.

 

Il complesso monumentale dello Steri, a Palermo, aderirà alle Giornate Europee del Patrimonio aprendo dalle 20 alle 23 la sala che ospita “La Vucciria” al centro da giugno di un importante percorso di musealizzazione che comprende anche la Sala delle Armi: un nuovo allestimento immersivo arricchito da una suggestiva installazione sonora. Con un biglietto simbolico di 1 euro.