28 Febbraio 2024
CronacaPalermo e Provincia

Mafia, “rete protezione” boss stragista Graviano: perquisizioni fra la Sicilia e Roma

Decine di perquisizioni fra la Sicilia e Roma per verificare una rete di persone, di cui ha parlato Giuseppe Graviano ai pm, che avrebbe favorito e coperto le azioni del boss di Brancaccio accusato delle stragi di Capaci e via D’Amelio, ma soprattutto delle bombe di Roma, Milano e Firenze del 1993. Non solo mafiosi, ma anche sospetti favoreggiatori. L’operazione, come scrive l’Espresso, e’ scattata per riscontrare le affermazioni fatte ai magistrati di Firenze nei mesi scorsi da Graviano gia’ condannato a diversi ergastoli per avere ordinato, tra gli altri, gli omicidi del parroco padre Pino Puglisi, del piccolo Giuseppe Di Matteo, e le stragi di Firenze, Roma e Milano del 1993. In azione la Dia di Firenze, coordinata dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo toscano. (AGI)