Chiesa, cardinale Montenegro: ”Guardiamo il mondo dalla parte dei poveri”

“Partecipare tutti e’ un impegno irrinunciabile, anche ecclesiale, per guardare il mondo dalla parte dei poveri, che sono il dito nella piaga delle nostre contraddizioni”. Lo ha detto il cardinale Francesco Montenegro, fino ad agosto arcivescovo di Agrigento e da qualche settimana chiamato da Papa Francesco a far parte del Dicastero vaticano per lo sviluppo umano integrale, intervenendo oggi all’assemblea diocesana delle Caritas parrocchiali pisane. Il porporato ha poi invitato a essere chiesa di strada “per andare a cercare i poveri nei loro luoghi, spesso nascondigli, perche’ il confine della nostra comunita’ non e’ la soglia della chiesa e perche’ i piu’ vulnerabili sono lo specchio delle nostre miserie”. E ha concluso ricordando il Sinodo aperto da Papa Francesco lo scorso 9 ottobre: “Dobbiamo fare spazio al dialogo sulle nostre poverta’: ma se non includiamo gli scartati e gli esclusi, difficilmente, potremmo fare i conti con noi stessi e con le nostre fragilita’”. (ANSA)