Faraone: ”Nessun imbarazzo accanto a Cuffaro, ha scontato pena”

“Quando Cuffaro era presidente della Regione non lo conoscevo, oggi essere qui a presentare questo libro non mi provoca alcun imbarazzo”. A dirlo è stato il presidente dei senatori Iv, Davide Faraone, a Palermo, a margine della presentazione del libro di Gianfranco Rotondi ‘La variante Dc’, alla quale partecipa anche l’ex governatore siciliano condannato in via definitiva e che ha scontato una pena di sette anni per favoreggiamento verso persone appartenenti a Cosa nostra e rivelazione di segreto istruttorio. “Ha pagato per quello che ha fatto e io sono dell’idea che chiunque sconti la sua pena con dignità è una persona che deve continuare a vivere – ha aggiunto Faraone -. Sono stato ad Hammamet per i venti anni della morte di Craxi per ricordare un riformista e sono stato a Rebibbia quando Dell’Utri, malato, veniva tenuto in carcere. Sono un libertario da questo punto di vista. La cosa più strana, semmai, è vedere tutti quelli che rispetto a me erano sempre dietro alla porta di Cuffaro e che oggi provano imbarazzo”. (Dire)