Palermo, don Ciotti: “Insieme per dare luce a quartiere Sperone”

“Voi oggi avete scelto di ‘camminare insieme’ per le strade dello Sperone. Ma come diceva Tonino Bello ‘non e’ sufficiente camminare insieme’, piuttosto e’ fondamentale ‘stare insieme per camminare’ come state facendo voi. Si’ perche’ camminare insieme lo posso fare un po’ tutti, ma stare ‘insieme per camminare’ e’ una prerogativa di chi ha scelto di stare veramente insieme e mettersi accanto all’altro e non puo’ fare a meno di stare con l’altro”. Cosi’ don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, nel videomessaggio inviato in occasione della manifestazione “Luci allo Sperone”, che si e’ svolta stamane a Palermo nella palestra comunale Valentino Renda nel quartiere Sperone.

E’ stata la ‘risposta’ delle persone che vivono in quella borgata dopo il recente blitz che ha portato all’arresto di una sessantina di persone impegnate nello spaccio della droga, anche ricorrendo all’aiuto di alcuni quindicenni. “Questo ‘noi in cammino’ diventa un formidabile portatore di luce per il quartiere che ne ha tanto bisogno e per la citta’ tutta – prosegue Ciotti – . Alimenta le luci che gia’ splendono, delle cose belle che si fanno e che dovrebbero avere piu’ risalto e riconoscimento. E accende luci nuove nelle vie, nelle piazze e nelle coscienze della gente. Portare la luce nelle strade, per aiutare chi ha perso la strada a ritrovarla e chi ha perso la speranza a riaccenderla dentro di se’ e dentro a suoi contesti di vita. Anche io sono con voi insieme per camminare”.(AGI)