Aiuole ”adottate” dai privati in cambio di pubblicità, sindaco di Favara lancia ultimatum: ”Manutenzione o revoca concessioni”

”Aiuole adottate dai privati, il Comune lancia un ultimatum a chi negli anni passati, ha ottenuto la gestione delle aree verdi: o saranno realizzati gli interventi di manutenzione o saranno revocate le concessioni. Il provvedimento arriva dopo un’attività di censimento effettuata dall’assessore al Verde Lillo Attardo, il quale ha appunto rilevato come molte aree, concesse ai privati per migliorare il decoro cittadino, versino invece in un profondo stato di abbandono.
Il tutto con un doppio danno per l’Ente, dato che il regolamento permetteva ai privati di avere un vantaggio dall’adozione in termini di visibilità, grazie all’apposizione di targhe pubblicitarie. Per questo, adesso, tutti i concessionari avranno 10 giorni di tempo per intervenire, pena la rimozione dei cartelli e la nuova messa a bando delle aree per individuare nuovi soggetti interessati alla loro adozione. L’avviso è stato pubblicato sul sito del Comune di Favara nella giornata di oggi. Qui il link: https://bit.ly/3Epk32S”. Lo ha scritto su facebook il sindaco di Favara Antonio Palumbo.