”Testimoni del Vangelo”: ricordato a Cammarata monsignor Giuseppe Di Marco, un sacerdote a servizio della Chiesa

A nove anni dalla sua scomparsa, è stato ricordato a Cammarata, la sua città natale, monsignor Giuseppe Di Marco, un sacerdote a servizio della Chiesa, fondatore e guida della Comunità Cristiani nel mondo. L’iniziativa, promossa dal centro di bioetica Evangelium Vitae, guidata da Enzo Di Natali, si è svolta nella chiesa di San Domenico, nell’ambito degli “Incontri con i testimoni del Vangelo”. All’incontro, animato dal coro “Nicolas” diretto da Maria Rita Di Marco, sono intervenuti il parroco don Enzo Lombino, il sindaco Giuseppe Mangiapane, don Saverio Pititteri (guida spirituale della Comunità Cristiani nel mondo), il medico Vito Di Marco, il giornalista Enzo Di Natali e la deputata regionale Margherita La Rocca Ruvolo.

“Monsignor Di Marco – ha detto Di Natali – fu il mediatore tra il clero anziano prima del Concilio e il Clero giovane dopo il Concilio, fin da giovane sacerdote assunse il delicato compito di Rettore del Seminario minore di Favara divenendo un ottimo educatore e una figura di riferimento per molti sacerdoti. Nella diocesi di Agrigento svolse il compito di docente presso lo Studio Teologico San Gregorio Agrigentino e l’Istituto di Scienze religiose facendosi apprezzare dagli studenti.  Nelle diverse commissioni diocesane  i vescovi si sono avvalsi della competenza di monsignor Di Marco nelle diverse discipline ecclesiastiche e della sua capacita di mediare tra le diverse posizioni soprattutto nel delicato periodo del postconciliare. Parroco per molti anni di San Giuseppe, ad Agrigento, fu l’animatore, il fondatore, la guida della Comunità Cristiani nel mondo, che opera tutt’oggi in molti Comuni per l’evangelizzazione e la perfezione cristiana. Fu nominato vicario generale dal vescovo Carmelo Ferraro”.