Magazzino abusivo con merce cinese illegale a Palermo, sequestrate anche 58.000 mascherine

Un magazzino utilizzato senza autorizzazione sotto un condominio in via Oreto, a Palermo, da un commerciante cinese con all’interno oltre 6 milioni di prodotti pronti per essere commercializzati e’ stato scoperto scoperto dalla Guardia di Finanza. Un vero e proprio centro di stoccaggio di prodotti senza la certificazione di sicurezza o per i quali il legale rappresentate dell’impresa non aveva autorizzazione alla vendita. I finanzieri hanno sequestrato numerosi scatoloni con la merce contraffatta di noti marchi tecnologici, prodotti da fumo di contrabbando, luminarie di Natale prive di marcatura CE che ne certificasse la sicurezza per l’utilizzo, prodotti cosmetici scaduti e 58.000 mascherine chirurgiche accompagnate da false certificazioni, il tutto pronto per essere immesso in vendita ai cittadini palermitani. Al termine delle attivita’ l’imprenditore e’ stato denunciato per contrabbando, contraffazione e violazione delle norme sanitarie; e’ stata anche elevata una sanzione amministrativa per 63.000 euro . (ANSA)