Pensioni, M5s: tra riscatto laurea e salario minimo 2022 sia l’anno dei giovani

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo discorso di fine anno ha invitato i giovani a non fermarsi, non scoraggiarsi e prendersi il proprio futuro. Lo afferma, in una nota, la presidente della Commissione Lavoro del Senato Susy Matrisciano, del Movimento 5 Stelle. “Ecco, il 2022 deve essere l’anno dei giovani. In questo senso le parole di questa mattina del presidente dell’Inps Pasquale Tridico sul riscatto della laurea sono un passaggio importante. Studiare vuol dire investire nel proprio futuro lavorativo ed e’ giusto quindi poter riscattare gli anni della laurea gratuitamente e a questo dobbiamo unire il salario minimo, misura fondamentale per il Movimento 5 Stelle. Da un lato, quindi, permettiamo ai giovani di investire su se stessi senza perdere nemmeno un anno della loro formazione e dall’altro garantiamo paghe dignitose. Questo e’ lavorare per i giovani, mettere i giovani al centro dell’agenda politica. Il 2022 sara’ l’anno europeo dei giovani, come ha ricordato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Iniziamo sin da subito”, aggiunge. (Nova)