Scuola, Anci Sicilia: prevenzione per arginare eventuali focolai

“Chiediamo che le istituzioni competenti e le autorità sanitarie si attivino per prevenire eventuali situazioni di pericolo rilevando e soprattutto arginando, in tempi rapidi, eventuali focolai. In tale incerto contesto, come amministratori abbiamo assistito alla crescente preoccupazione da parte del mondo scolastico e dei nostri concittadini per l’incremento esponenziale dei contagi ed abbiamo evidenziato con forza in una nota ufficiale e nel corso dell’ultima riunione della task force sulla scuola, l’assenza dei dati sull’andamento epidemiologico e l’inadeguatezza degli strumenti disponibili nelle strutture scolastiche, come la mancanza di mascherine FFP2 e dei necessari impianti di areazione nelle aule”. Lo ha detto Leoluca Orlando, presidente di ANCI Sicilia, a conclusione della riunione di oggi pomeriggio con i sindaci dell’Isola sul tema della riapertura delle scuole.In alcuni comuni dell’isola in zona arancione, come Agrigento, Trapani, Santo Stefano di Camastra e Salemi, i sindaci, nelle scorse ore, hanno emesso ordinanze per la non prosecuzione in presenza delle attività didattiche.(LaPresse)