Sessanta alunni di Favara legislatori per un giorno all’Ars, Di Caro (M5s): “Esperienza importante per inculcare nei giovani l’amore per le istituzioni”

Legislatori per un giorno all’Ars: quattro classi dell’istituto comprensivo Falcone e Borsellino di Favara hanno avuto oggi un contatto diretto con le istituzioni, cimentandosi a sala d’Ercole nella votazione di un disegno di legge precedentemente illustrato, proprio come avviene in una normale seduta del Parlamento siciliano. Tutto questo nell’ambito del progetto: “Diritti e fair play, leali nella vita e nel gioco” che prevedeva, oltre che la visita a palazzo dei Normanni, quella alla Figc, all’Orto botanico e la presenza allo stadio Barbera di Palermo, in occasione dell’incontro della Nazionale italiana con la Macedonia del Nord.

“Si tratta – dice il deputato regionale M5S Giovanni Di Caro – che ha tenuto i contatti con la scuola favarese e presieduto la seduta speciale dell’assemblea – di un’ esperienza importante che mira ad inculcare nei ragazzi l’amore verso le istituzioni, oggi certamente non ai massimi livelli, come il dilagante astensionismo in occasione delle elezioni purtroppo dimostra. É stata questa una delle prime visite delle scolaresche all’Ars dopo lo stop forzato imposto dal Covid per due anni. É stato un piacere incontrare gli alunni, con i quali abbiamo anche parlato di legalità e ambiente, dei valori della democrazia e di quanto sia essa necessaria per il rispetto delle regole, contrapponendola al cattivo esempio dell’ autocrazia, facendo l’esempio della Russia. L’entusiasmo di questa scolaresca – conclude Di Caro – è stato grandissimo, cosa che del resto avevo già sperimentato nelle due precedenti occasioni in cui questa iniziativa ha avuto luogo a palazzo dei Normanni, prima dello stop dovuto alla pandemia”.