Fotografa il Mandorlo in Fiore, martedì la premiazione ad Agrigento

Le più belle foto del concorso “Fotografa il Mandorlo in Fiore” saranno premiate martedì, 29 marzo, alle 10, ad Agrigento, nella sede del Distretto Turistico Valle dei Templi. L’iniziativa, che è stata ideata dal giornale internet “Agrigento Oggi.it”, in collaborazione con Federalberghi, è giunta alla sua undicesima edizione e quest’anno si è arricchita della collaborazione della Fijet-Flai (la Federazione internazionale dei giornalisti e scrittori di turismo). Il concorso, sin dall’inizio è stato legato all’annuale Festa del Mandorlo in Fiore, ideata nel 1934 per celebrare la primavera, scandita nella Valle dei Templi dalla fioritura anticipata dei mandorli.

Dal 2020, a causa della pandemia, la festa è stata sospesa. Gli organizzatori del contest fotografico hanno voluto ugualmente celebrare la primavera, che come sempre ha rispettato l’appuntamento con la rinascita della natura. “Anche quest’anno – afferma Domenico Vecchio, direttore di AgrigentoOggi.it, con i fotografi che gravitano attorno al progetto e che ne hanno sposato appieno ispirazione e motivazioni, abbiamo voluto ugualmente cogliere quegli scorci di magnifica fioritura che offre nel mese di febbraio il suggestivo scenario della Valle dei Templi. Abbiamo stabilito di fotografare i mandorli in fiore accanto ai monumenti”. “Sono immagini che si prestano alla migliore promozione del territorio – sottolinea l’amministratore della DMO-Distretto Turistico Valle dei Templi, Fabrizio La Gaipa – perché insieme ai monumenti esprimono una sintesi perfetta della bellezza del paesaggio agrigentino e si prestano ad essere utilizzate per scopi turistici”.

Al lancio del contest, anche in quest’edizione 2022, il riscontro è stato ottimo. “Si sono aggiunti nuovi fotografi – spiega Domenico Vecchio – In tanti e sempre più numerosi ogni anno, si mettono in gioco attraverso la pagina facebook ‘Fotografa il Mandorlo in Fiore’. Ora è giunto il momento di premiare la migliore foto in bianco e nero e la migliore a colori”. Un premio speciale sarà assegnato dalla DMO e sarà attribuito a chi si è distinto, in particolare, nel coniugare la valenza turistica della destinazione.

Il concorso fotografico è abbinato a “Fotografa San Calogero”, nato per cogliere i momenti più emblematici e iconici della festa del Santo nero. “Se sui social c’è chi ama cogliere la bruttezza attraverso le immagini – conclude Domenico Vecchio – noi, al contrario, ci concentriamo nell’esaltare la bellezza. Fotografare la bellezza significa anche comprendere il valore di uno scatto e la sua capacità di veicolare l’immagine migliore della città. Suscitare sentimenti positivi e di orgoglio in quanti guardano questi scatti significa coinvolgerli attivamente in quel processo di comunicazione e promozione del territorio sul quale investono ogni giorno gli operatori turistici con tanti sacrifici e fiducia nel futuro”.