Riapre il centro medico legale Inps a Sciacca

“Capita, con cadenza quotidiana, di dover denunciare la lentezza della Pubblica Amministrazione o le sue inefficienze. Capita però, e questo per noi va evidenziato con maggiore interesse, che la Pubblica Amministrazione, quando ha dirigenti all’altezza, riesce a dare risposte di  efficienza alla collettività”. Con queste parole il segretario generale della Cgil di Agrigento Alfonso Buscemi saluta positivamente l’apertura del Centro Medico Legale INPS di Sciacca.”Oggi, grazie alla caparbietà del Direttore dell’INPS agrigentina, dottor Peppino Segreto, che ha dovuto combattere contro i tagli determinati dall’ INPS di Roma, il quale ha trovato sostegno nell’Azienda sanitaria provinciale, un’altra pubblica amministrazione spesso lacunosa per efficienza e qualità dei risultati, che però ha prontamente concesso i locali in comodato d’uso gratuito, viene restituito un servizio ai cittadini chiuso per tanto tempo”.

“La  collaborazione di questi due direttori, la sensibilità da parte del Commissario Zappia consegna e permette di evitare, non solo alla città di Sciacca ma a tutto quel circondario che va dal Belice sino a Ribera, i paesi dei Monti Sicani, Caltabellotta, Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca, la Via Crucis per l’accertamento di una malattia invalidante. Questa è la Pubblica Amministrazione che ci piace: vigileremo affinché tutta la pubblica amministrazione lavori con interesse, con armonia, con senso di responsabilità e senso del servizio. E’questa, d’altronde,  la missione della pubblica amministrazione: dare servizi ai cittadini e in particolare a quelli più bisognosi che non hanno i soldi per rivolgersi ai privati. Per quanto ci riguarda la CGIL sarà sempre a fianco di questi bravi Dirigenti e saremo un pungolo nei confronti di quelle amministrazioni che latitano con i loro dirigenti, i quali aspettano la fine del mese per la retribuzione senza avere amore per il proprio lavoro”.