Ambiente e salute, Sodano: candidati all’Ars prendano posizione sulla discarica di Montallegro

”La conferenza stampa a Montecitorio di ieri mattina sull’allarmante casistica di tumori a Montallegro è stata un successo. Prima di tutto perché, più di ieri, oggi c’è un Paese intero che non è più disponibile a subire le vessazioni di chi, nel nome del profitto, ha sacrificato la salubrità e l’equilibrio di un territorio che non aveva mai conosciuto particolari criticità. In ogni circostanza la popolazione deve essere compatta e determinata nel difendere i propri diritti, deve costruire il proprio futuro imponendo il rispetto e l’azione concreta da parte della classe politica”. Lo scrive in una nota il deputato Michele Sidano, del gruppo Misto, che aggiunge:

”Oggi pretendiamo di sapere dai futuri candidati all’Ars quale sia la loro posizione in merito al tema dei decessi di Montallegro. Vogliamo sapere se daranno seguito e sosterranno le rilevazioni scientifiche e metriche del Comune, effettuate grazie alla spinta della Pro Loco e del Sindaco, o se preferiranno, come ha fatto Musumeci, tenere in considerazione esclusivamente i dati prodotti dalla stessa ditta che gestisce la discarica. Fino a ora è stato così.
Chiedo, con cortesia, agli Onorevoli Savarino, Pullara, Gallo, Catanzaro, e tutti a gli altri candidati, di guardare la conferenza stampa, ove sono intervenute le istituzioni e le associazioni di Montallegro, oltre che il Presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra, e di prendere posizione pubblicamente, chiedendo insieme a noi, il rispetto di ogni normativa vigente e l’avvio di un’indagine epidemiologica da parte del Ministero della Salute e dell’Ambiente, che possa accertare, o escludere, i legami tra la discarica di rifiuti della ditta Catanzaro e il tasso di tumori superiore alla media nazionale”.