Sicilia, la seconda legislatura dell’ Ars con 70 deputati: attesa per i nomi dei nuovi eletti

Settanta i deputati dell’Assemblea regionale siciliana che saranno dichiarati eletti insieme al presidente della Regione siciliana. Oggi alle 14 e’ iniziato lo scrutinio per le Regionali. Si tratta della seconda legislatura per Sala d’Ercole con questa composizione, dopo la riforma che ha ridotto la rappresentanza politica che era di 90 deputati. Cosi’ la ripartizione dei seggi: 62 attribuiti con il sistema proporzionale puro e soglia di sbarramento al 5 per cento a livello regionale (16 a Palermo, 13 a Catania, 8 a Messina, 6 ad Agrigento, 5 a Siracusa e a Trapani, 4 a Ragusa, 3 a Caltanissetta e 2 a Enna); un seggio spetta al candidato alla Ppresidenza della Regione eletto e un seggio al candidato governatore arrivato secondo nelle preferenze. Infine, 6 seggi vengono assegnati all’interno della lista regionale del candidato presidente (cosiddetto listino): si tratta di una lista bloccata che funziona da premio di maggioranza e consente alla coalizione collegata al presidente della Regione eletto di ottenere al massimo 42 seggi all’Ars. I seggi a tal fine non utilizzati sono distribuiti, con criterio proporzionale, alle liste di minoranza che abbiano superato lo sbarramento. (AGI)