Volontariato: solidarietà e spettacolo al meeting Cesvop di Palermo

Il 10 dicembre grande meeting del volontariato della Sicilia occidentale organizzato dal Cesvop dopo gli anni di distanziamento sociale per il Covid. Un’occasione per riflettere insieme sul ruolo del volontariato nella societa’ post-pandemia e sul suo futuro. Una proposta che avuto una grande risposta, con oltre 300 iscritti che si incontreranno all’Astoria Palace Hotel di Palermo. L’evento non trascura l’importantissimo ruolo dei giovani. Saranno presenti in oltre 50 per raccontarsi le esperienze fatte grazie a #LaScuolaDelVolontariato e per progettare insieme le iniziative comuni del 2023. Sara’ una giornata di riflessione e di incontri per ridare energia alle centinaia di volontari ed enti di Terzo settore delle province di Agrigento, Caltanissetta, Palermo e Trapani, tutti impegnati a far fronte ancora alla grave emergenza sociale emersa con la pandemia e persistente fino ai nostri giorni. I lavori sono divisi in due sessioni presiedute dalla presidente del CeSVoP, Giuditta Petrillo.

La mattina, a partire dalle 10,30, vi sara’ la tavola rotonda con personalita’ di rilievo nazionale: Massimo Giusti, segretario generale della Fondazione Organismo nazionale di controllo; Vanessa Pallucchi, portavoce nazionale del Forum Terzo settore; Gino Mazzoli, sociologo esperto di welfare; Chiara Tommasini, presidente di CSVnet associazione nazionale dei Centri di servizio per il volontariato (CSV). Inoltre, porteranno il loro saluto: Antonella Tirrito, assessore comunale in rappresentanza del sindaco di Palermo; Antonino Maggio, dirigente regionale dell’ufficio Runts Sicilia; Vito Puccio, presidente Organismo territoriale di controllo; Pippo Di Natale, portavoce Forum Terzo settore Sicilia; Ferdinando Siringo, tra i fondatori del Cesvop e presidente del Movi Sicilia. Fra gli altri sono stati pure invitati il presidente della Regione siciliana, l’assessore regionale alla famiglia e alle politiche sociali, il dirigente generale del dipartimento regionale della protezione civile, il prefetto di Palermo e i presidenti degli altri due Csv siciliani.

Al termine di questa parte convegnistica, si esibira’ l’ensemble musicale degli allievi del conservatorio “A. Scontrino” di Trapani composto da: Antonino Arcilesi (basso), Lucia Nicotra (soprano), Grazia Sinagra (soprano) e Eliana Borsellino (al pianoforte). Nel pomeriggio, seconda sessione tutta all’insegna dell’arte e delle emozioni. A partire dalle 15 vi saranno le animazioni di Toto’ Galati, i cunti di Salvo Piparo, l’arte con la sabbia di Fabio Ingrassia e gli interventi di Orazio De Guilmi, Ferdinando Siringo e Lino D’Andrea che parleranno di futuro del volontariato con l’apporto anche dei portavoce dei giovani che nel corso della mattinata hanno lavorato insieme. Per Giuditta Petrillo, presidente del Cesvop, “la grande adesione al Meeting da parte dei volontari della Sicilia occidentale racconta quanta voglia vi sia di incontrarsi e di riprendere le fila delle collaborazioni messe alla prova dal distanziamento e dall’emergenza sociale. Il volontariato, pur suddiviso in mille fronti di impegno, ha un’anima e una passione unitaria che lo rende capace di incidere, innovare e rendere piu’ inclusiva e giusta l’intera comunita’ con la forza della gratuita’. Su questo fronte il CeSVOP, con la sua esperienza ultraventennale, ha un ruolo cruciale con l’erogazione di servizi e la realizzazione di azioni a supporto degli enti del Terzo settore”. (AGI)