Mafia, è caccia ai bunker di Matteo Messina Denaro: ricerche col georadar e perquisizioni in abitazioni

Vanno avanti senza sosta, a Campobello di Mazara, le ricerche di possibili altri bunker segreti del boss Matteo Messina Denaro. I carabinieri, attraverso l’utilizzo di georadar, stanno perquisendo diverse abitazioni del paese tra le quali quelle di Antonio Luppino, figlio di Giovanni, l’uomo che, lunedì scorso, ha accompagnato in auto il boss alla clinica “La Maddalena” in cui, poi, entrambi sono stati arrestati. Intanto prosegue il lavoro dei magistrati, nei prossimi giorni dovrebbero esserci importanti novità sul fronte delle indagini. (askanews)