26 Settembre 2023
Agrigento e ProvinciaPolitica

Centro di commercializzazione prodotti agricoli Donna Vanna di Ribera, Pace: “Diventi strategico”

Riqualificare l’area dell’ex mercato ortofrutticolo, mai utilizzata e vandalizzata da anni, creando un centro strategico per la commercializzazione dei prodotti agricoli riberesi tra cui l’arancia Dop.
Il capogruppo della Dc all’Ars, Carmelo Pace, ha incontrato il commissario dell’ex provincia di Agrigento, Raffaele Sanzo, e il responsabile del procedimento, l’architetto Alfonso Giulio, per risolvere le problematiche della struttura che si trova in contrada Donna Vanna a Ribera ma di proprietà dell’ex Provincia Regionale di Agrigento.
È stato individuato un percorso che prevede di mettere all’asta singolarmente i 12 stand presenti che altrettanti privati potranno acquistare.

“L’ex mercato ortofrutticolo deve divenire il centro nevralgico dell’economia riberese – dichiara l’onorevole Carmelo Pace -. A Ribera, nonostante, l’agricoltura rappresenti una risorsa primaria, non vi sono magazzini sufficienti, per cui riuscire a procedere ad una vendita all’asta dei 12 stand consentirebbe da un lato, di aumentare le strutture in grado di commercializzare i prodotti e dall’altro, favorirebbe la crescita dell’economia. Inoltre, l’intera zona, vandalizzata da anni e in totale abbandono, verrebbe riqualificata a beneficio dell’intera comunità”.
“Voglio ringraziare il commissario Sanzo e i suoi uffici per la sensibilità dimostrata nell’aver condiviso la nostra proposta strategica, la strada tracciata porterà da un lato liquidità finanziaria all’ente Provincia Regionale, dall’altro lato consentirà a 12 imprenditori del territorio di acquistare a cifre modiche dei locali per la commercializzazione del marchio DOP. Il nostro prodotto principe, come ben sappiamo, per essere inserito nel mercato ha la necessità di transitare in centri di lavorazione e confezionamento autorizzati che nel nostro territorio non sono sufficienti. Seguiremo la vicenda da vicino affinché le procedure di affidamento siano le più celeri possibile”.