23 Aprile 2024
Cronaca

Console Usa e comandante Sigonella a convegno, protesta NoMuos

Il movimento NoMuos ha contestato il convegno dal titolo “lo sbarco degli alleati in Sicilia, luglio 1943 le origini della Liberazione”, organizzato al Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania. Al convegno previsti gli interventi di alcuni docenti di diverse università, ma anche del console generale USA Tracy Roberts-Pound e del comandante della Naval Air Station di Sigonella Aaron Schoemaker. Il dipartimento di Scienze Politiche non è nuovo a questo tipo di eventi- dicono i No Muos – Già in passato, e più di una volta, consoli e comandanti dell’esercito statunitense sono stati invitati a prendere parte e intervenire a vari tipi di eventi. “Proprio l’Università degli Studi di Catania è l’Ateneo del sud che riceve più finanziamenti dal Pentagono – dichiarano gli attivisti e le attiviste del movimento – Tra i vari dipartimenti, quello di Ingegneria ed Elettronica Informatica, per progetti di ricerca scientifica di base applicata. Questa mole di investimenti non è casuale, ed è certamente legata alla presenza di Sigonella proprio alle porte della città di Catania, una delle più importanti basi militari in uso alle forze militari americane del sud Italia”. “Crediamo sia grave, 80 anni dopo lo sbarco, che in università si proponga una lettura a-critica e revisionista della storia, contribuendo alla legittimazione dell’occupazione militare degli Stati Uniti in Sicilia e negando l’università come luogo dal quale parta e si sviluppi un sapere critico, in grado di prendere posizione. La conferenza di oggi alimenta l’attuale clima di escalation militare e continua a legittimare l’occupazione militare statunitense dell’isola”, dicono gli attivisti. (ANSA)