26 Settembre 2023
Food & WineMessina e Provincia

Wine Not? 2023 il 6 agosto a Rometta, ecco il programma

“Scopri l’eccellenza” è il motto di Wine Not? 2023, l’attesissimo evento organizzato dall’Associazione Sabatina di Rometta e giunto alla terza edizione, che focalizza l’attenzione sull’affascinante mondo del vino e offre alle aziende vitivinicole una vetrina completamente gratuita in cui potersi raccontare per far scoprire l’eccellenza che sta dentro a un calice di vino. Saranno oltre le 90 le etichette in degustazione di 26 aziende vinicole e numerose le specialità gastronomiche dolci e salate che accompagneranno i vini in questo imperdibile itinerario di gusto. L’evento sarà allietato dalla musica jazz della band messinese Le Roi Manouche e arricchito dalla mostra di pittura di Maria Grazia Gambale “Dimensione Futuristica” che sarà allestita sul sagrato della Chiesa.
L’iniziativa, che si svolgerà domenica 6 agosto, a partire dalle ore 19.00, a Rometta, nel piccolo borgo di Sant’Andrea, dominato dall’antica Chiesetta della Madonna del Sabato, nasce dall’amore per il territorio dei 120 soci dell’Associazione, che nei suoi 50 anni di storia si è sempre impegnata per organizzare eventi socio-culturali di grande spessore.
«Wine Not? – ha spiegato il Presidente Emanuele Borghetti in conferenza stampa – nasce nel 2019 per promuovere la cultura del vino, l’enoturismo e la bellezza del territorio. A questo abbiamo associato l’arte, la musica e la degustazione di eccellenze gastronomiche. Abbiamo lavorato tanto da un anno a questa parte per migliorare Wine Not? e trovare nuove eccellenze e siamo veramente soddisfatti del lavoro svolto. Siamo cresciuti pian piano e abbiamo voluto dare un tocco di stile ed eleganza alla manifestazione, curando con attenzione ogni dettaglio, per farla diventare un punto di riferimento nel territorio. Il mio ringraziamento va ai 120 soci dell’Associazione che hanno partecipato attivamente all’organizzazione, alla Città Metropolitana di Messina e al Comune di Rometta che hanno patrocinato l’evento, all’AIS e all’Enoteca Provinciale di Messina» – ha affermato ancora Borghetti.

Apprezzamento per l’iniziativa che mette al centro il territorio della provincia di Messina è stato espresso dal sindaco della Città Metropolitana Federico Basile e dal sindaco di Rometta Nicola Merlino. «Essere sindaco della Città Metropolitana – ha affermato Basile – è un’occasione per conoscere tante nuove realtà nei 108 comuni e apprezzare sempre più il contesto dell’enogastronomia a cui stiamo cercando di dare un’attenzione particolare. Siamo una città metropolitana che ha diverse realtà e sfaccettature e abbiamo tante eccellenze che dobbiamo riscoprire prima noi stessi per farle conoscere a chi viene da fuori».
«L’Associazione Sabatina – ha affermato il sindaco Merlino – sta facendo tanto per il territorio. Eventi enogastronomici come Wine Not? portano positività e diventano sempre più importanti se inseriti in un contesto culturale più ampio, come questo».
Alla conferenza stampa ha preso parte anche Gioele Micali, delegato di AIS Taormina e responsabile eventi per la Sicilia dell’Associazione Italiana Sommelier, il quale ha evidenziato che iniziative come Wine Not? rientrano appieno in un circuito virtuoso che crea un forte legame tra vino e paesaggio ed esalta il fattore umano e culturale. «L’Associazione Italiana Sommelier, che dal 1965 promuove l’immagine enologica e la cultura del territorio in Italia e all’estero – ha affermato Gioele Micali – è ben lieta di riconfermare la propria presenza per il terzo anno in una manifestazione che si arricchisce, sempre di più, di nuove adesioni nel panorama vitivinicolo regionale e nazionale, con un focus particolareggiato sulle cantine di Messina e provincia».

LE CANTINE DI WINE NOT? 2023
Sono 26 le cantine vinicole che prenderanno parte alla terza edizione di Wine Not? con oltre 90 etichette in degustazione. Messina e la sua provincia saranno grandi protagoniste con le tre DOC, Faro, Mamertino e Malvasia delle Lipari che rappresentano il fiore all’occhiello dell’enologia nel territorio messinese. A Wine Not? sarà protagonista tutta l’isola, con cantine provenienti da Menfi, città del vino 2023, e Campobello di Licata, in provincia di Agrigento; da Marsala nel trapanese; da Partinico e Casteldaccia, in provincia di Palermo; da Santa Venerina e Solicchiata, nel territorio dell’Etna particolarmente vocato alla produzione di vini di qualità. Non solo tanta Sicilia ma anche realtà provenienti da Torgiano, nel territorio umbro, e da Guia di Valdobbiadene in provincia di Treviso, saranno protagoniste dell’evento enogastronomico organizzato dall’Associazione Sabatina che punta ad ampliare la conoscenza del mondo del vino e di realtà provenienti da tutta la penisola. Le aziende partecipanti sono: Antica Tindari, Azienda agricola Ciccolo, Baglio del Cristo di Campobello, Baglio Oro, Barone Ryolo, Bortolin Angelo Spumanti, Buffa vini, Cambria vini, Cantina Bongiovanni, Cantine Bonfiglio, Cantina Conte Luciese, Cantine Florio, Cantine Lipari, Caravaglio, Coppola1971, Distilleria Giovi, Duca di Salaparuta, Le Furie, Lungarotti, Mandrarossa, Mecori, Murgo, Romeo vini, Soprano di Sindaro, Tawny owl soul & spirits, Vasari.

L’AREA FOOD
Wine Not? sarà anche un viaggio tra i sapori dell’isola. Sono sette le aziende che proporranno le loro specialità gastronomiche: il caseificio Zaiti con una selezione di formaggi e sottoli; il Bar Ritrovo dei Sapori che proporrà la focaccia messinese, il pane cunzato, gli arancini, i pitoni, la mozzarella in carrozza, i cornetti e i bomboloni; Luigi Pastificio e Cucina proporrà la sua frittata di pasta, in versione street food. Per gli amanti del mare ci sarà il panino farcito con burger o involtini di pesce spada di Fish Mar, per gli amanti della carne il panino con la porchetta e la cipolla caramellata di Bukowski mestoli e miscele e l’angusbab di Torre Pizzeria Focacceria. Per concludere in dolcezza si potrà scegliere tra il cannolo con ricotta o pistacchio e i gelati in tanti gusti di Miceli Cafè Venetico. Il sistema scelto per degustare le specialità dolci e salate è quello dei token da acquistare nelle biglietterie allestite nel borgo.

L’ASSOCIAZIONE SABATINA
L’Associazione Sabatina nasce nel 1972 a Sant’Andrea e ha come obiettivo quello di promuovere il territorio e le tradizioni locali e far riscoprire il piccolo e delizioso borgo collinare di Rometta. Con oltre 50 anni di storia e tre generazioni che si sono alternate alla guida della stessa, oggi l’Associazione Sabatina, presieduta da Emanuele Borghetti, conta 120 soci che operano attivamente per la valorizzazione di questo antichissimo angolo di Sicilia che nulla ha da invidiare ai borghi più belli d’Italia. Alcuni reperti rinvenuti, risalenti all’età del bronzo, fanno supporre un insediamento umano preistorico nel borgo di Sant’Andrea, il cui nome apparve intorno al XIII secolo in alcuni scritti in lingua greca conservati nella Biblioteca nazionale di Parigi e appartenuti al Monastero di suore basiliane di S. Maria de Messana. Originariamente il villaggio era un feudo indipendente. Il 15 novembre 1604 Sant’Andrea venne ceduta dalla famiglia Cottone, Conti di Bauso, al Comune di Rometta.

SPONSOR DELL’EVENTO: V2 Data S.r.l. – La Metallica S.r.l. Acqua Cavagrande – Arredamenti Borghetti – Bar Ritrovo dei Sapori – Bukowski, Mestoli e Miscele – Cannuli Scavi – Cantina Cannuli – Distilleria Giovi – Emag Services – Karma Resort – Naborre Ceramiche – Pino Consulting – Pizzeria La Lanterna – Rie.ca. Energie – Siculaimpianti – Studio Dentistico Fragale – Centro Diagnostico David – Azienda Vivaistica Galletta

INFO E PRENOTAZIONI
Il ticket di ingresso, che comprende la degustazione dei vini, calice, porta-calice, acqua e grissini è acquistabile online sul sito dell’evento https://winenot-2023.web.app/ e presso la biglietteria.