17 Aprile 2024
Cronaca

”Eccellenze Italiane in Europa”, premiato l’imprenditore Damiano Ferraro di Montallegro

Nuovo riconoscimento per l’imprenditore Damiano Ferraro, montallegrese emigrato in Germania dove ha costruito un impero economico con la Ferraro Group, leader nel settore del risanamento e della tecnologia ambientale. A consegnare la targa a Damiano Ferraro, che nel 2008 è stato insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica dal presidente Giorgio Napolitano, è stato il sindaco di Montallegro, Giovanni Cirillo, durante la “Festa Eccellenze Italiane in Europa”, promossa Fondazione Italiani in Europa, che si è svolta alla farm Cultural Park di Favara.

“Il Gruppo Ferraro è sinonimo di una storia di successo senza precedenti – si legge sul sito dell’azienda – iniziata più di 45 anni fa. L’allora 24enne Damiano Ferraro ebbe una visione e si mise al lavoro. Fin dall’inizio si è affidato alla manualità degli addetti e alla moderna tecnologia dei macchinari. Oggi il Cav. Damiano Ferraro gestisce il gruppo di aziende insieme al figlio Giuseppe, di cui anche la figlia Alessia ricopre un ruolo fondamentale. La prossima generazione è già ai blocchi di partenza e sta contribuendo a mantenere vivi i valori e la determinazione che caratterizzano i Ferraro.

Molti processi aziendali passeranno al digitale. Ciò vale anche per il settore dei rifiuti. Nel mondo digitale e nella sua economia di piattaforma c’è una grande opportunità per rompere le strutture di mercato incrostate e per fornire ai clienti offerte di smaltimento dei rifiuti su misura e convenienti. Le personalità imprenditoriali della famiglia Ferraro hanno riconosciuto questa opportunità e stanno indirizzando i loro investimenti anche verso nuove aree di business nel settore digitale. In questo modo il Cavaliere Damiano e Giuseppe Ferraro, insieme ai loro soci, rendono possibili iniziative innovative attraverso una società di investimento da loro stessi fondata.

Nei nostri progetti creiamo il cambio di paradigma dall’economia lineare a un’economia orientata al riciclo. Stiamo già riciclando gran parte dei materiali riciclabili che non soddisfano più i requisiti odierni nei vecchi siti industriali. In questo modo allunghiamo il ciclo di vita dei materiali da costruzione, evitiamo gli sprechi e quindi l’inquinamento ambientale. I nostri sforzi nel segmento “Costruzioni”, ancora dominato dallo smaltimento, sono un approccio radicalmente innovativo. Possiamo perseguire questo obiettivo in modo così coerente solo perché disponiamo di un vasto know-how e della tecnologia necessaria”.