28 Febbraio 2024
Agrigento e ProvinciaCultura & Società

“Caltabellotta, Montagna Sacra e Magnifica”: volume di Domenica Gullì si presenta il 29 dicembre

“Magnifico scenario, così straordinariamente bello che pochi angoli della Terra potrebbero reggere il confronto”. Con queste parole Iulius Schubring esprime la sua meraviglia quando, nel 1866, visitò Caltabellotta, rapito dalla visione delle alte creste appuntite, guglie irraggiungibili, dalle stradine così strette e tortuose che “sulle strade e sui monti si può solo salire e scendere”. Un luogo dalla “indefinibile atmosfera di pace e d’incantamento”, come lo definisce lo scrittore e giornalista Matteo Collura nel suo libro “Sicilia sconosciuta”. E proprio Matteo Collura presenterà venerdì 29 dicembre nei locali della biblioteca comunale di Caltabellotta (ore 10:30) “Caltabellotta. Montagna Sacra e Magnifica” a cura di Domenica Gullì, con foto e video di Accursio Castrogiovanni. Il volume raccoglie ventuno contributi di studiosi e specialisti in diversi settori, con i quali si è riusciti a mettere in mutuo dialogo i diversi saperi, per aprirsi ad una visione globale del patrimonio nelle sue molteplici declinazioni, anche immateriali, con i quali rinsaldare i fili sottili della memoria, riarticolare il senso di storie, leggende e speranze che uomini e donne di Caltabellotta affidano alla sacralità di questo luogo, unico e speciale. All’incontro, promosso dal sindaco di Caltabellotta Calogero Cattano e dal soprintendente ai Beni Culturali di Agrigento Vincenzo Rinaldi, interverranno padre Giuseppe Pontillo, dell’ufficio Beni culturali ecclesiastici dell’arcidiocesi di Agrigento, l’on. Calogero Pumilia e l’on. Maria Iacono; Alfonso Veneroso leggerà alcuni brani del volume. (ANSA)