21 Febbraio 2024
Cronaca

Università Palermo: menù green nelle mense dell’Ersu

Menù a basso impatto ambientale e con ingredienti biologici all’ERSU di Palermo. Con il patrocinio del corso di laurea in Scienze gastronomiche dell’Università degli Studi di Palermo e dell’Istituto tecnico di alta Specializzazione ‘Its Sicani’ di Bivona (Agrigento) specializzato nel settore agroalimentare, l’ERSU Palermo, attraverso Cot Ristorazione che gestisce il servizio, dal 5 al 9 febbraio 2024, propone agli studenti almeno un primo e un secondo green presso le mense universitarie Santi Romano, San Saverio e Ospedale Civico, nonché per il servizio di take away e di social food nelle altre residenze e punti di distribuzione: pietanze a minore impatto ambientale, in particolare vegetali, che privilegiano l’uso di ingredienti biologici e a chilometro zero. L’iniziativa di ERSU Palermo rientra nell’ambito della Green Food Week, promossa da Foodinsider, è sostenuta dal ‘Gruppo cibo della rete delle università per lo sviluppo sostenibile’ (Rus) insieme ad Andisu, l’organismo nazionale che riunisce gli enti per il diritto allo studio universitario in Italia. Agli studenti verrà anche somministrato un questionario online finalizzato a valutare il gradimento dell’iniziativa e la consapevolezza sul tema.

Domani, mercoledì 7 febbraio, la ‘Burgheria’ del Santi Romano in viale delle Scienze offre esclusivamente il panino con panelle e crocchè, mentre la pizzeria serve anche pizze vegetariane. Nel menu tradizionale, invece, le proteine animali sono garantite da pesce del Mediterraneo. Giovedì 8 febbraio sarà invece la giornata meatless, senza carne e pesce, per favorire l’acquisizione di una consapevolezza maggiore sull’argomento e ridurre ulteriormente la pressione sull’ecosistema e l’emissione di gas serra.

La ‘Burgheria’ servirà esclusivamente hamburger vegani e vegetali, mentre le pizze sono solo vegetariane. ”L’ERSU guarda al benessere delle studentesse e degli studenti universitari cercando di indirizzare i consumi alla consapevolezza e al rispetto dell’ambiente – ha dichiarato la presidente Margherita Rizza – e in questa direzione apprezzo l’adesione all’iniziativa nazionale che era stata data precedentemente dall’ente. Continueremo nella direzione della dieta mediterranea, dei prodotti del nostro territorio, della sostenibilità e della circolarità alimentare”. Tra i piatti del menu gli chef segnalano: pasta integrale ai grani antichi con siccagno e ricotta; risotto con borragine e fonduta di ragusano Dop; polpettone di miglio e lenticche; hamburger di zucca e tofu ai semi misti; bietoline di montagna ai limoni di Sicilia; verdure fresche in insalata. (Adnkronos)