13 Luglio 2024
Agrigento e ProvinciaFood & Wine

Visita al campo di collezione dei grani antichi alla Valle dei Templi (VIDEO)

Il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento ha presentato alla stampa i Campi di Collezione dei Grani Antichi, già maturi e pronti per la mietitura, realizzati nell’ambito del Progetto Demetra.

Durante la visita, venerdì scorso, i partecipanti hanno avuto l’opportunità di esplorare il campo collezione dei cereali in cui vengono conservate e studiate diverse varietà di grani antichi. Altri 4 campi collezione di germoplasma, al campo dei cereali, che il progetto ha previsto, rappresentano una “banca vivente” del germoplasma agricolo siciliano, utile ai progetti di miglioramento genetico e per la resilienza degli ecosistemi agricoli anche rispetto ai cambiamenti ambientali.

Il Progetto Demetra, con finalità scientifica, divulgativa e didattica, è finanziato dall’assessorato regionale dell’Agricoltura tramite due misure del PSR Sicilia 2014/2020. L’obiettivo è la conservazione delle risorse genetiche vegetali in agricoltura e il mantenimento della biodiversità.
Il Parco Archeologico e Paesaggistico in questo contesto si fa parte attiva nella conservazione della biodiversità del proprio territorio, garantendo la tutela delle risorse genetiche attraverso la “banca vivente di germoplasma”. Il progetto include il censimento, la documentazione e la catalogazione delle diverse tipologie genetiche presenti nell’area, nonché la realizzazione di strutture idonee alla loro conservazione.

Oltre alla visita ai campi, sono state illustrate le azioni di promozione dei contenuti scientifici del lavoro di conservazione e le misure di accompagnamento per l’iscrizione del materiale genetico tutelato negli albi regionali e nazionali.
Il responsabile del Progetto Demetra, Lillo Alaimo Di Loro, ha fornito ulteriori dettagli rispondendo alle domande dei giornalisti.

E’ stata un’occasione per scoprire il lavoro svolto dal Parco della Valle dei Templi nella conservazione della biodiversità e nella valorizzazione del patrimonio genetico vegetale.Presenti anche i corsisti e rappresentanti delle istituzioni coinvolte, che hanno illustrato gli obiettivi e i risultati ottenuti fino ad oggi.
Il Progetto Demetra si propone di:
– Tutelare l’agro-biodiversità attraverso la conservazione del patrimonio genetico vegetale.
– Censire, documentare, classificare e catalogare le diverse tipologie genetiche presenti nel Parco.
– Realizzare strutture idonee alla conservazione delle risorse genetiche.
– Promuovere attività di accompagnamento, informazione e divulgazione dei contenuti scientifici del progetto.
– Facilitare l’iscrizione del materiale genetico tutelato negli albi regionali e nazionali.
Sistema Informativo Territoriale – Centro Biodiversità Mediterranea (SIT – CBM Demetra).
Il cuore del progetto è il SIT Demetra, un sistema di raccolta e consultazione delle schede tecniche delle diverse varietà presenti nel Parco, accessibile da remoto e ospitato nei locali di Villa Aurea. Ad oggi, sono state pubblicate 160 schede complete. Grazie al progetto, sono stati realizzati corsi e seminari per professionisti e operatori del settore, oltre alla pubblicazione di articoli redazionali sui temi della biodiversità.
I Grani Antichi coltivati sono nell’area del Tempio di Demetra sono:
1. Triticum aestivum Var. Maiorca
2. Triticum durum Var. Scorsonera
3. Triticum durum Var. Francesa
4. Triticum durum Var. Ruscia
5. Triticum durum Var. Capeiti
6. Triticum durum Var. Russello
7. Triticum durum Var. Tripolino
8. Triticum durum Var. Tumminia
9. Triticum durum Var. Regina
10. Triticum durum Var. Perciasacchi
Oltre ai grani, il progetto comprende anche la conservazione di legumi autoctoni come:
– Vicia lens Var. Villalba
– Cicer arietinum Var. Principe
– Cicer arietinum Var. Nero
– Cicer arietinum Var. Pascià
– Vicia lens Var. Amatrice