13 Luglio 2024
Agrigento e ProvinciaCultura & Società

Doppio appuntamento per il Conservatorio ”Toscanini” di Ribera al Sicilia Jazz Festival

Doppio appuntamento per il Conservatorio Arturo Toscanini all’interno della programmazione del Sicilia Jazz Festival 2024. Ad aprite il sipario del Real Teatro Santa Cecilia alle ore 18.30 Valeria Milazzo con il concerto Jazzin’ Women, dedicato ad alcune fra le regine della musica come le meravigliose Ella Fitzgerald, Sarah Vaughn, alle “Dames” d’oltralpe, l’Iconica Edith Piaf e la straordinaria cantante Italo francese Caterina Valente, nonché la brasiliana Elis Regina Valeria Milazzo racconta in musica il valore e l’ispirazione musicale che hanno avuto queste artiste nel panorama vocale mondiale, reinterpretandole e cantando in diverse lingue (inglese, francese, e brasiliano).

Ad accompagnare Valeria saranno Aurelio Ciancimino, pianista dotato di grande personalità, il talentuoso Carmelo Marino al Sassofono, il versatile Giorgio Di Benedetto al basso e il bravissimo Giuseppe Oliveri alla batteria. Mentre la “Toscanini Jazz Orchestra”, si esibirà alle ore 21.30 allo Steri ed è costituita interamente da studenti delle Scuole di Ottoni e del Dipartimento Jazz del Conservatorio, è nata da un progetto proposto e realizzato dal M° Giacomo Tantillo, Artista Yamaha di fama internazionale nonché docente dei Corsi Accademici di Tromba Jazz, Tromba e Tecniche di Improvvisazione Jazz, che ne cura la direzione. Protagonisti, in qualità di Solisti e Musicisti d’orchestra, saranno giovani e giovanissimi studenti del Conservatorio, affiancati da alcuni docenti del Dipartimento Jazz del Conservatorio che vanta già importanti produzioni e recenti collaborazioni con Artisti di chiara fama come Paolo Fresu, Paolo Damiani, Javier Girotto ecc… prestigiosi premi in Concorsi Nazionali, nonché partecipazioni ad eventi di rilevanza Nazionale ed Internazionale patrocinati dalla Commissione Europea, dal Ministero Italiano della Cultura e dalla Regione Siciliana sotto l’egida del Ministero dell’Università e della Ricerca.

Il programma comprende brani di differenti stili tratti del repertorio jazzistico e latino e di rinomati autori come: Dizzy Gillespie, George Gershwin, Bob Mitzer, Arturo Sandoval, Sammy Nestico e altri…. Dopo il grande successo di pubblico riscontrato nelle edizioni passate del SJF, l’Orchestra partecipa quest’anno con un nuovo ed originale progetto pregiandosi della presenza di un ospite di eccezione come il Musicista Peruviano Humberto Amesquita” Trombonista Jazz Internazionale. Humberto Amesquita nato a Lima, in Perù, nel 1985, Amesquita ha fatto parte dell’Orquesta Juvenil de Musica Nueva con cui nel 2003 è stato in tournée in Europa e ha registrato un cd per Radio France sotto la direzione di Didier Lockwood. Ha poi studiato al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e ha partecipato al “International Jazz Master Program” di Siena Jazz, dove ha seguito i corsi di alcuni dei più affermati docenti americani e italiani.

Ha quindi partecipato a seminari con prestigiosi artisti internazionali e come concertista si è esibito in molti paesi europei e americani, suonando in importanti festival jazz italiani e internazionali. Ha inoltre preso parte con successo a molti concorsi nazionali per solisti jazz e ha suonato e/o registrato con alcuni grandi nomi del jazz tra cui Eric Reed, Jeremy Pelt, Joe Magnarelli, WDR Big Band, Francesco Cafiso, Gianni Cazzola, Emanuele Cisi, Tiziana Ghiglioni, Flavio Boltro, Enrico Intra, la Civica Jazz Band, la Torino Jazz Orchestra, la Montecarlo Nights Orchestra, Tullio De Piscopo, Franco Cerri, Dino Piana, Antonio Faraò, Rosario Giuliani. Nell’ambito della musica Latina, del quale ha incontrato varie personalità, collabora come trombonista e direttore musicale della nota orchestra di salsa Mercadonegro.