SHARE

Da giugno a settembre, si sa, è il periodo perfetto per organizzare le proprie nozze. Il rischio pioggia è scongiurato o quasi, gli invitati saranno più rilassati e ben disposti a festeggiare fino a tardi, il clima è piacevole e permette maggiori libertà nell’abbigliamento. Vi capiterà quindi, probabilmente, di essere invitate al matrimonio della vostra migliore amica, di un parente, di una collega. Ecco le regole per il l’abbigliamento dell’invitata perfetta.

1. Mai oscurare la sposa! Questa è la regola aurea di tutti i matrimoni. Non importa quanto siate fashion addicted, quanto desideriate indossare quell’abito da principessa, quanto vi stia antipatica la sposa. La protagonista è lei e tutte le invitate devono tenerlo a mente.

2. Abito o completo? L’abito è generalmente più adatto alle cerimonie, ma ciò non toglie che possiate trovare un bel completo gonna o pantalone con una camicetta elegante e giacca coordinata. Il twist in più? Provate una tuta, di gran tendenza.

3. La Lunghezza. Qualora scegliate un abito o un completo gonna, dovrete stare molto attente alla lunghezza. Il lungo e il midi (al polpaccio) sono perfetti in qualunque momento della giornata, il corto è meglio indossarlo in occasione di nozze mattutine. Occhio però, corto non vuol dire cortissimo: soprattutto se la cerimonia si svolge in chiesa, l’orlo deve arrivare almeno al ginocchio.

4. Il colore. Torniamo alla regola n.1: mai oscurare la sposa! Motivo per cui eviterete il bianco, l’avorio, il crema e qualunque tonalità lei abbia scelto per il suo abito. Il nero è stato ultimamente sdoganato ai matrimoni, ma è meglio comunque evitarlo. Il colore del vostro abito andrà scelto in base alla fascia oraria della cerimonia. Per la mattina perfetti i colori pastello e vitaminici, mentre le nozze pomeridiane o serali richiedono colori più scuri, ispirati alle tonalità del tramonto o del mare. Se invece scegliete una stampa fantasia, fate attenzione che non sia troppo invadente e chiassosa.

5. Accessori. Le scarpe saranno rigorosamente col tacco, abbiate pazienza e munitevi di cuscinetti per attutire la stanchezza. L’altezza è ovviamente variabile, in base all’età e al livello di sopportazione. Perfette le decolleté formali, i sandali gioiello e le slingback a punta. Per la borsa le dimensioni saranno ridotte, ridottissime: clutch, pochette o bustine in tinta con l’abito, a contrasto o metallizzate. Infine cappelli e copricapi. Una regola non molto conosciuta dice che si possono indossare solo se lo farà anche la madre della sposa, e in ogni caso mai più appariscenti del suo. Un cerchietto o un fermaglio gioiello andranno benissimo.

Pronte per la stagione dei matrimoni?

 

SHARE