SHARE
Lampedusa

“Agrigento va collocata grazie alla forza della sua vocazione che e’ quella per i beni archeologici. Agrigento, peraltro, ha un’altra vocazione che e’ quella sull’immigrazione. Poco fa ho detto che il turismo e’ cresciuto, in Sicilia, del 10%. Sapete quanto e’ cresciuto, quest’anno, il turismo a Lampedusa? Del 36%”. Lo ha detto oggi il ministro dell’Interno Angelino Alfano, durante la conferenza stampa a Casa Sanfilippo che si e’ soffermato su un “dettaglio”: la reputazione. “L’elemento ‘reputazionale’ e’ la parte essenziale di un brand. E noi dobbiamo fare marketing turistico territoriale della nostra zona. L’elemento dell’accoglienza di Lampedusa – ha spiegato – e’ diventato un elemento che fa parte del brand. E la vendita di quel brand, anche attraverso Fuocoammare, vale piu’ 36% di incremento turistico, a differenza di quanto era accaduto anni fa quando la presenza dei migranti scoraggiava la presenza dei turisti”. Nell’epoca della comunicazione e del marketing anche turistico – conclude Alfano – per ciascuna zona del territorio siciliano e’ trovare la propria vocazione. Questo investimento che il governo regionale, con il supporto del governo nazionale, sta facendo da’ ragione a questa tesi e cioe’ dimostra che siamo nelle condizioni di investire sul nostro brand. E questo lo dobbiamo fare con grande serieta'”.