Dalle aule di scuola a quelle del Parlamento Europeo, 4 studenti del ”Pirandello” di Bivona a Bruxelles

Quattro studenti dell’istituto “Luigi Pirandello” di Bivona accompagnati dalla preside Rosetta Morreale voleranno nei prossimi giorni a Bruxelles per conoscere da vicino come funzionano le istituzioni europee. L’iniziativa è promossa dall’europarlamentare siciliano Ignazio Corrao che ha indetto una “selezione” di otto scuole superiori circoscrizione isole Sicilia e Sardegna per partecipare ad una visita guidata ai lavori del parlamento europeo a Bruxelles nei giorni 11,12, 13 novembre 2019. L’istituto “Pirandello” di Bivona, che comprende diversi segmenti di indirizzo scolastico, è una delle otto scuole superiori siciliane e sarde selezionate a partecipare. I criteri della selezione sono stati la valutazione dei voti più alti degli studenti di quinta classe. I partecipanti sono: Alessandro Sciortino e Ylenia Boccellato, della quinta classe del liceo classico, e Arianna Cutro e Gabriele Trupia, della quinta classe dell’alberghiero. A pagare le spese di vitto, alloggio e spostamenti degli studenti e dei loro accompagnatori nella capitale belga sarà il Parlamento europeo.

La dirigente scolastica Rosetta Morreale, si ritiene “molto soddisfatta di poter rendere partecipi gli studenti di questa esperienza molto importante, ciò che hanno studiato tra i banchi di scuola andranno a toccarlo con mano direttamente a Bruxelles. Un’esperienza formativa e di studio – ha spiegato la preside –  anche perché la disciplina Cittadinanza e Costituzione che è tra quelle previste per l’esame di maturità, quindi l’esperienza di questi tre giorni sarà utile anche sul piano didattico. E servirà agli studenti anche per formarsi, visto che poi faranno da tutor alle altre classi, prepareranno un prodotto finale per far conoscere la loro esperienza ai loro compagni. L’obiettivo del progetto – ha concluso – è quello di veicolare a tutti la conoscenza della istituzioni europee anche attraverso le esperienze vissute direttamente dai nostri studenti”.

Nel 2017, l’iniziativa – intitolata “Conoscere le Istituzioni: dalle aule di scuola a quelle del Parlamento Europeo” – ha portato gratuitamente su invito di Corrao a Bruxelles 60 studenti siciliani delle scuole secondarie superiori. “Obiettivo del progetto – ha spiegato l’europarlamentare del Movimento 5 stelle illustrando il bando – è quello di far conoscere il Parlamento europeo ai nostri studenti per far capire loro i meccanismi dell’Europa e l’importanza della rappresentanza italiana nelle scelte che riguardano la loro vita quotidiana. Uno studente informato – ha sottolineato – è un soggetto che avrà capacità di discernimento, di critica e di analisi”.