Da Palma a Montallegro per incontro amoroso violando divieti Covid, sanzionato settantenne

Voleva raggiungere Montallegro. Doveva farlo, secondo quanto ha riportato nell’autocertificazione, per «questioni fisiologiche». Ma a Porto Empedocle, quella trasferta per «un incontro amoroso» è stata interrotta, come riporta il Giornale di Sicilia. E anche bruscamente visto che l’automobilista è stato sanzionato dalla polizia municipale. È un settantenne l’uomo che s’è avventurato da Palma di Montechiaro. E doveva, appunto, secondo le sue intenzioni arrivare fino a Montallegro. Non è chiaro come l’anziano sia riuscito ad arrivare fino a Porto Empedocle, ossia se ha utilizzato stradine di campagna o provinciali varie o se si è mosso sempre lungo la statale 115.È certo però che all’altezza di contrada Vincenzella è incappato in uno dei tanti posti di controllo realizzati dalla polizia municipale di Porto Empedocle. Gli agenti hanno controllato i documenti e l’autocertificazione che riportava appunto l’inusuale e incomprensibile motivazione: «Questioni fisiologiche». I vigili urbani hanno dunque cercato di capire e hanno chiesto spiegazioni proprio sulla motivazione che lo aveva portato a violare le prescrizioni anti-Covid. E la scoperta è stata per certi versi esilarante. L’anziano palmese si stava spostando verso Montallegro perché aveva – a suo dire – un incontro amoroso. È stato appunto multato ed ha dovuto fare retromarcia, tornare a casa e, di fatto, rinviare quell’atteso incontro. I controlli – anche in vista della cosiddetta «fase 2» che dovrebbe un poco allargare le maglie autorizzando possibili spostamenti da un Comune all’altro senza fornire spiegazioni, giustificazioni e dunque autocertificazioni – vanno avanti.