Coronavirus, Razza: fase 2 impegnerà sistema sanitario con significative innovazioni

“La Fase 2 impegnera’ anche il sistema sanitario regionale e lo fara’ con alcune significative innovazioni, diminuiranno per ogni provincia il numero delle strutture impegnate sul fronte coronavirus senza far emergere alcun rischio per la popolazione, aumentera’ la professionalizzazione e da qui alla fine dell’estate metteremo in campo un piano post emergenziale di transizione”. Lo ha detto l’assessore regionale alla salute Ruggero Razza in un video sulla pagina Facebook della Regione Siciliana. Il decreto del ministero della salute, emanato nei giorni scorsi, indica che bisogna garantire il massimo di occupazione dei posti letto in terapia intensiva nel 30% complessivo del disponibile e il numero dei posti-letto in degenza ordinaria occupato deve avere un tetto massimo del 40%. “Con questi numeri – ha detto Razza – stiamo costruendo una programmazione che prevede in Sicilia 5 ‘covid hospital’. Dobbiamo scendere dal numero di 3.600 posti di terapia intensiva ordinaria e malattie infettive a un numero che si aggirera’ intorno ai 1.200-1.300 posti-letto che devono individuare un aumento possibile a fisarmonica in modo che nel caso di maggior contagio ci possa essere una riserva immediata di reparti pronti a diventare operativi”. (ANSA)