Migranti: imbarcati profughi su nave quarantena, no i tunisini

Non sono stati fatti salire sulla nave quarantena “Moby Zaza’” i 28 tunisini che, assieme ad altri migranti, sono sbarcati nella tarda serata di mercoledi’ a Lampedusa (Ag). La nave quarantena, stanotte, e’ salpata da Porto Empedocle (Ag) per andare ad imbarcare i 137 migranti che, per due notti, sono stati accolti dalla Casa della fraternita’: locali della parrocchia di Lampedusa. Sono stati imbarcati i migranti di Camerun, Congo, Costa d’Avorio, Guinea, Mali, Repubblica Centrafricana e Mali: in totale 109 persone. Non i 28 tunisini che verranno trasferiti, verosimilmente in serata, a Porto Empedocle con una motovedetta. La scelta e’ stata fatta dopo che, ieri, per l’intera giornata, 14 tunisini che erano imbarcati proprio sulla “Moby Zaza’” hanno protestato chiedendo di essere sbarcati. In serata, per scongiurare problemi d’ordine e sicurezza, i 14 sono stati sbarcati e trasferiti al centro d’accoglienza di Villa Sikania a Siculiana (Agrigento). (ANSA)