Tentato omicidio di due migranti a Licata, arrestati quattro minorenni

Quattro minorenni, fra cui due ragazze, sono stati arrestati – in esecuzione di altrettante misure cautelari – per concorso in tentativo di omicidio e lesioni personali gravi. Ipotesi di reato aggravate dall’utilizzo di un coltello. Cinque ragazzi (uno e’ ancora in fase di identificazione), lo scorso febbraio, a Licata (Ag), con calci, pugni, colpi di casco e coltellate, si erano scagliati contro due immigrati, un egiziano e un tunisino. I due feriti finirono in ospedale e uno di loro venne sottoposto a piu’ interventi chirurgici. Le indagini della polizia hanno portato all’identificazione dei presunti responsabili: due sono stati portati al carcere minorile Malaspina di Palermo e gli altri in una comunita’. Il tentativo di omicidio avvenne – ha ricostruito la Questura di Agrigento – per un litigio dovuto a ragioni banali (ANSA)