Covid in Sicilia, Razza: attivate oltre 200 Usca e 800 posti di terapia intensiva

“Il contact tracing è il dato della sanità del territorio. Il Governo Musumeci ha ereditato una Regione da 10 anni in piano di rientro, con un bassissimo finanziamento della sanità del territorio e in cui le strutture ospedaliere erano quelle su cui si è investito di più”. A dirlo a Sky Tg24 è stato l’assessore alla Salute della Regione siciliana, Ruggero Razza, aggiungendo: “Stiamo lavorando moltissimo sulla costituzione dei distretti. Musumeci ha raddoppiato il numero delle Usca nelle città metropolitane”. “Abbiamo assunto centinaia di medici e infermieri – ha spiegato l’esponente della Giunta Musumeci – e abbiamo oggi oltre 200 Usca operative in Sicilia. Questa esperienza del Covid ci lascerà anche una rete ospedaliera assai migliore di quella trovata: al momento del nostro insediamento c’erano 360 posti di terapia intensiva oggi ne abbiamo attivati 800. Questo lavoro rimarrà al servizio dei cittadini”, ha concluso Razza. (Adnkronos)