Vino, arriva iononsoditappo.it per non avere brutte sorprese

Mai più brutte sorprese quando si apre un vino. Mai più bottiglie restituite per difetto di tappo. Vinventions lancia www.iononsoditappo.it, completamente rinnovato e ancora più ricco di informazioni. Nel sito è possibile ricercare i vini per Paese, Regione, tipologia e tipo di tappo. Una nuova sezione dedicata ai vini del mese, potrà fornire consigli e suggerimenti di assaggio per chi vuole scoprire nuovi prodotti senza ansie. Ogni giorno 1 milione di bottiglie di vino nel mondo vengono gettate perché hanno il difetto di tappo: 360 milioni ogni anno su 12 miliardi di bottiglie tappate. Il sentore di tappo nei vini chiusi con tappi di sughero monopezzo, infatti, raggiunge ancora circa tra il 3% e il 5% dell’intera produzione a causa di una sostanza che si chiama Tca (tricloroanisolo). Un difetto che con i tappi Vinventions di nuova generazione, sostenibili e innovativi è stato completamente superato. Per il lancio c’è una testimonial d’eccellenza come Chiara Giannotti, influencer del vino italiano con vino.tv.

”Mettiamo a disposizione dei consumatori – ha dichiarato Antonino La Placa, direttore commerciale Italia di Vinventions – uno strumento utile per battere la paura del difetto di tappo. Allo stesso tempo, con questo sito vogliamo promuovere gli straordinari vini dei produttori che si affidano a Vinventions per la protezione dei loro tesori enologici. Grazie all’ingresso costante e controllato di ossigeno consentito dalle nostre chiusure riusciamo a prevenire problemi come ossidazione o riduzione. Ogni mese si scopriranno nuovi vini che sono accomunati dallo stesso rispetto per l’ambiente e per le persone, e non hanno difetto da Tca”. “Sono felice di iniziare un nuovo percorso – ha spiegato Chiara Giannotti – accompagnato ogni volta dalla degustazione di un ottimo vino che ci porterà in meno di 5 minuti all’approfondimento di diverse zone vinicole, di vitigni e di piccole e grandi curiosità. Il fil rouge che lega queste importanti bottiglie italiane è l’aver scelto un tappo sostenibile, della linea Nomacorc Vinventions Italia, a dimostrazione che anche su grandi vini di qualità e da invecchiamento si possono avere chiusure innovative e alternative”. (Adnkronos)