Violenze su anziani, condannati titolari casa riposo di Palermo

Il gup di Palermo ha condannato a 6 anni e 8 mesi ciascuno Michele Riccobono e Brigida Camarda, titolari di fatto della comunita’ alloggio “Anni Azzurri”. A 4 anni e 8 mesi sono stati invece condannati Antonio ed Edoardo Riccobono, figli della coppia. Il processo, celebrato in abbreviato, nasce da un’inchiesta del pm Maria Rosaria Perricone e dall’aggiunto Annamaria Picozzi che svelo’ che nella comunita’ gli anziani ospiti venivano maltrattati. Uno sarebbe deceduto per un malore dopo le sevizie subite. Le indagini hanno registrato piu’ di 100 episodi di condotte vessatorie, denigranti, lesive della dignita’ umana che avrebbero determinato nei degenti uno stato di totale soggezione. In piu’ occasioni, gli anziani sarebbero stati sedati ed imbottiti di psico-farmaci. Tutti gli operatori, all’interno della struttura, inoltre, secondo quanto accertato dalle indagini della polizia, lavoravano “in nero” e nessuno era in possesso di alcuna attestazione professionale. (ANSA)