Mafia, Antoci: al via processo Nebrodi

“Abbiamo colpito con un’azione senza precedenti la Mafia dei terreni ricca, potente e violenta, ed e’ per questo che quella notte volevano fermarmi. Volevano bloccare l’idea di una legge nazionale e dunque tutto quello che sta accadendo oggi. Io saro’ presente domani all’Aula Bunker e li guardero’ dritti negli occhi, uno per uno, senza paura, senza indugi e con l’unica forza che ho: quella dello Stato”. Lo dicein una nota Giuseppe Antoci riferendosi al processo che inizia domani a Messina denominato maxiprocesso “Nebrodi” e che vede alla sbarra 111 imputati. Il processo segue l’operazione del 15 gennaio 2020 denominata “Nebrodi” con 94 arresti e il sequestro di 151 aziende agricole per Mafia, una delle piu’ vaste operazioni antimafia eseguite in Sicilia e la piu’ imponente, sul versante dei Fondi Europei dell’Agricoltura in mano alle mafie, mai eseguita in Italia e all’Estero. L’accusa contesta alle famiglie mafiose reati che ruotano attorno al lucroso affare dei Fondi Europei per l’Agricoltura in mano alle mafie. (ANSA)