Mafia: affari e droga ad Agrigento, sorveglianza speciale per 2

Scatta la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per un 55enne di Agrigento e un 49enne di Porto Empedocle, tratti in arresto nel marzo 2029 nel corso dell’operazione “Kerkent” della Dia di Agrigento, per associazione mafiosa finalizzata al traffico di stupefacenti. Il provvedimento e’ stato deciso dalla Sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo, su proposta del questore di Agrigento, Rosa Maria Iraci. Il tribunale ha ritenuto che le indagini abbiano confermato il loro pieno inserimento nell’affare degli stupefacenti e nell’organizzazione criminale il cui vertice era rappresentato da Antonio Massimino, gia’ condannato in via definitiva. I due avrebbero avuto rapporti con personaggi che hanno operato o fanno parte di un contesto mafioso. (AGI)