Botte e insulti in asilo nel Palermitano, arrestata maestra agrigentina

Maltrattamenti in una scuola dell’infanzia nel Palermitano. Una maestra agli arresti domiciliari. I carabinieri della Compagnia di Misilmeri, su delega della procura di Termini Imerese, hanno eseguito la misura cautelare emessa dal gip a carico di una 46enne della provincia di Agrigento, insegnante in una scuola dell’infanzia di Villafrati (Palermo). Le indagini sono partite dalla denuncia della madre di un’alunna di tre anni, accortasi di particolari comportamenti assunti dalla bambina e di un malessere collegato alla frequenza dell’asilo. I successivi accertamenti hanno messo in luce i ripetuti atti di violenza psicologica e fisica, urla, minacce e percosse nei confronti degli alunni, tutti di eta’ inferiore ai 4 anni. Il quadro indiziario a carico dell’insegnante ha consentito al gip di applicare la misura cautelare degli arresti domiciliari eseguita dai militari nell’ambito dell’operazione denominata “Escape room”. (AGI)