Incendi in Sicilia, Cordaro: ”Al via numero 1515, acquistati 90 droni”

“Oggi presentiamo il 1515, il numero di emergenza ambientale che sara’ operativo in Sicilia h24. Il governo Musumeci ha posto in essere tutti gli atti che saranno utili per una campagna antincendio proficua. Contiamo sui nostri uomini del corpo forestale ma invitiamo anche cittadini a darci una mano perche’ devono essere il primo baluardo per la difesa del nostro ambiente”. Cosi’ l’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, Toto Cordaro nel corso della conferenza stampa di presentazione a Palazzo d’Orleans della campagna di comunicazione antincendio boschivo della Regione Siciliana che punta a sensibilizzare e far conoscere il 1515, il numero gratuito di emergenza ambientale utile a segnalare gli incendi. L’annuncio della Regione arriva dopo che le fiamme hanno gia’ divorato parte del patrimonio ambientale dell’isola (solo ieri 4 ettari di macchia mediterranea sono andati in fumo nel Palermitano su monte Catalfano).

Tra le novita’ messe in campo quest’anno dall’esecutivo Musumeci, l’acquisto di 90 droni, per un costo di 109 mila euro, da utilizzare su tutto il territorio della regione anche a scopo preventivo, e il noleggio di 8 elicotteri che saranno dislocati in tutta l’Isola (nel Palermitano, in particolare, ne sono previsti due: uno a Boccodifalco e l’altro a Geraci, nelle Madonie). “Abbiamo posto in essere due convenzioni – ha proseguito Cordaro – la prima con Anci Sicilia per creare una sinergia operativa con tutti i comuni siciliani e un’altra convenzione con le varie associazioni degli agricoltori. Contiamo anche sul sostegno della Protezione civile per utilizzo di 100 nuovi pick up che saranno messi a disposizione del corpo forestale per intervenire prontamente in caso di roghi”.

Un ulteriore aiuto verra’ dall’utilizzo di 100 regionali che, tra fine di giugno e i primi di luglio, al termine di un corso di formazione specifico, affiancheranno il personale del corpo forestale. “C’e’ anche la possibilita’ – ha sottolineato ancora Cordaro – che il personale del comando guardiaparco dei Nebrodi possa essere trasferito agli ispettorati del corpo forestale di Catania, Messina ed Enna. Avremmo voluto celebrare anche i concorsi per 200 nuovi ingressi ma la pandemia ha bloccato tutto. E’ un tema che ad ogni modo affronteremo prima delle fine della legislatura”. Il problema degli incendi e’ “fortemente sentito dal presidente della Regione Nello Musumeci – ha ribadito Cordaro -. Ora contiamo anche sul supporto dei cittadini e per questo la somministrazione di questo video sara’ utile perche’ ciascuno di noi potra’ essere protagonista della campagna antincendio 2021 in Sicilia”. (AGI)